Danno ambientale a Ginostra, rifiuti stoccati al molo finisco in mare. Fare Verde Messina: “Pronti ad informare l’Unesco”

I responsabili di Fare Verde Messina: “Restituire giusto decoro a Ginostra, l’Amministrazione intervenga con provvedimenti immediati. Pronti ad informare l’Unesco”

ginostra rifiutiEnnesimo disastro ambientale alle Eolie. Stavolta è successo a Ginostra, dove, per ragioni ancora da chiarire, qualcuno ha deciso di accatastare i rifiuti accanto al molo. “Si trattava solo di aspettare la mareggiata un po’ più violenta ed è arrivata, trascinando in mare i rifiuti e causando oltre al danno ambientale uno spettacolo indecoroso per i turisti che già si vedono alle Eolie”– commentano amaramente Piero Gatto e Liana Cannata di Fare Verde Messina. I responsabili dell’associazione hanno deciso di scrivere al sindaco  dell’Isola Marco Giorgianni e all’assessore all’ambiente Ersilia Pajno: “Più volte in passato– si legge nella nota- vi è stato segnalato il rischio che ciò potesse accadere ma non avete fatto niente per evitarlo. Quella di Ginostra è solo l’ultima di una situazione pericolosa per il decoro e per l’ambiente, a Lipari la situazione non è delle migliori, le strade sono sporche, buie, senza nessuna manutenzione, con buche e manto stradale dissestato, davvero molto pericoloso specie per chi gira le Eolie con mezzi a due ruote“. “L’amministrazione- commentano Gatto e Cannata- oltre a vantarsi del riconoscimento ottenuto dall’Unesco deve prendere seri ed immediati provvedimenti per restituire il giusto decoro e la giusta attenzione che un bene patrimonio dell’Unesco merita”. Fare Verde Messina  promette di rimare  vigile sull’evolversi della situazione e si riserva la possibilità, se le cose non dovessero cambiare rapidamente, di informare sia i responsabili dell’Unesco che le varie autorità competenti al fine di dare la giusta attenzione ad un arcipelago che tutto il mondo ci invidia.