Fs: Mazzoncini, guardiamo a mercato francese, Italia si prepara a 2020 (2)

(AdnKronos) – Oggi, diversamente che in passato, “sembra che con il Governo Macron ci sia un interesse a dare seguito al quarto pacchetto ferroviario con l’apertura del mercato europeo” ma “per poter competere occorre per prima cosa che ci sia un sistema di segnalamento interoperabile”. Il riferimento è allo standard Ertms, che le ferrovie italiane hanno adottato per prime e che assicura lo scambio di informazioni e l’interoperabilità delle reti a livello europeo.
“Noi sentiamo molto la responsabilità di guidare questo processo all’interno dell’Europa perché l’Italia ha bisogno di essere collegata con gli altri Paesi europei e questa connessione è importante per l’economia: per farla occorre avere sistemi di segnalamento evoluti e l’Italia è stata la prima a utilizzare questo sistema”.
Lo sviluppo estero si fa anche “sviluppando in Italia le tecnologie che possono diventare un patrimonio a livello mondiale”.

Adnkronos