Frizzi: Admo Padova, donò il suo midollo osseo senza grande clamore (2)

(AdnKronos) – ‘Quell’incontro gli cambiò la vita ‘ racconta Stefano Bellon che allora era Presidente del Roundtable di Padova una sorta di tavolo che pianificava azioni di solidarietà per la città. – Perchè entrò nell’ottica di Admo, della donazione di midollo osseo quando ancora non era nato il registro nazionale. E anni dopo donò il suo midollo senza grande clamore. Fabrizio era una persona speciale, semplice, sempre pronta a fare del bene’. ‘Ricordo che a quel tempo Fabrizio presentava la trasmissione ‘Scommettiamo che’ dove non ha mancato di inserire lo spot ‘a tema” di Admo, quello della roulette https://www.youtube.com/watch?v=HuW4vI9f6R4 “. ‘
A ricordare Fabrizio Frizzi c’è anche Patrizia Drago allora Presidente di Admo Padova. ‘Fabrizio oltre a partecipare a quella partita- racconta la Drago – che radunò oltre 16 mila persone venne a cenare con noi, con me e mio fratello e ci scambiammo alcune ricette locali. In particolari io gli regalai la ricetta del risotto con il radicchio di Treviso e la pancetta. E siccome era un goloso di dolci prima di andarsene gli regalammo i fichi secchi imbottiti di cioccolato. Da allora siamo rimasti in amicizia e in tutte le altre occasioni in cui l’ho incontrato si è sempre ricordato.”
‘In particolare voglio sottolineare ‘ termina Patrizia Drago – la sua sobrietà anche nel comunicare la sua donazione di midollo osseo. Innanzitutto si sottopose a trapianto a metà settimana, ma il sabato volle essere in trasmissione. Non riusciva ancora a stare in piedi e si appoggiò quasi sempre al tavolo senza dire nulla. Fabrizio era fatto così. Fabrizio è stato importante per noi perché allora quasi nessuno sapeva cosa voleva dire donare il midollo. E lui, diventando nostro testimonial, ci aiutò e non poco a sensibilizzare le persone. Lascia un grande vuoto in tutti noi”.

Adnkronos