Francia: Gelmini, garantisti ma da vicenda Sarkozy luce su attacchi a Berlusconi

Roma, 20 mar. (AdnKronos) – ‘Nulla e nessuno può farci cambiare idea sul valore del garantismo. E le vicende che in queste ore stanno coinvolgendo l’ex Presidente francese, Nicolas Sarkozy- in stato di fermo nel quadro dell’inchiesta sui presunti finanziamenti libici alla sua campagna elettorale del 2007’ ci possono aiutare anche a ristabilire la verità sugli anni del governo guidato da Silvio Berlusconi e sul clima, fuori e dentro l’Italia, che è stato artatamente creato e strumentalizzato per costringerlo alle dimissioni”. Lo afferma Mariastella Gelmini, deputata di Forza Italia e coordinatrice in Lombardia.
“Va ricordato -aggiunge- che la Francia fu responsabile dell’attacco al governo libico, non senza aver trascinato l’Europa in un conflitto che l’Italia ancora oggi sta pagando. Il tempo dunque è galantuomo e oggi ‘al di là della vicenda giudiziaria’ sono in molti a dover rivalutare l’operato di Silvio Berlusconi premier per il suo impegno e a dover valutare fino in fondo l’operato dell’Europa in quei giorni”.

Adnkronos