Food: dopo la ‘sfida’, la ‘pace del Tiramisù’ tra Treviso e Tolmezzo

Treviso, 21 mar. (AdnKronos) – E’ pace fatta tra Treviso e Tolmezzo (Ud), che da anni si contendono la paternità del dolce italiano più famoso nel mondo: il tiramisù è un patrimonio dell’Italia, e ogni anno le due città sono pronte a ‘sfidarsi” per promuovere la sua straordinaria bontà nel mondo. Il ‘patto del tiramisù” è stato siglato a FICO Eataly World, il parco dell’agroalimentare più grande del mondo, a Bologna, che oggi in occasione del Tiramisù Day ha ospitato la ‘sfida” golosa tra gli chef delle due città.
A scegliere il tiramisù più armonico è stata una giuria tecnica composta fra gli altri da Gino Fabbri, presidente dall’Accademia Maestri Pasticceri Italiani, Santi Palazzolo, il celebre pasticcere che gestisce la Pasticceria siciliana di FICO, Tiziana Primori, amministratore delegato di FICO Eataly World, la giornalista enogastronomica Eleonora Cozzella, Giovanni Battista Mantelli di Venchi e Clara e Gigi Padovani, i giornalisti e scrittori che hanno rilanciato la storia di questo dolce, insieme ad una giuria popolare di 50 persone scelte tra il pubblico.
E’ stato il tiramisù di Treviso quello che, secondo i giurati, ha raggiunto ‘la maggiore armonia tra i pochi, semplici ingredienti” del dolce al cucchiaio. Ma le due città, hanno affermato i sindaci di Treviso Giovanni Manildo e di Tolmezzo Francesco Brollo, sono pronte a darsi la rivincita ogni anno, per promuovere e celebrare insieme il tiramisù, definito un vero ‘monumento” della cucina italiana in tutto il mondo.

Adnkronos