Expo: Sala prosciolto, no abuso d’ufficio per alberi Esposizione/Adnkronos

Milano, 29 mar. (AdnKronos) – Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, è stato prosciolto dall’accusa di abuso d’ufficio “perché il fatto non sussiste”. Lo ha deciso il giudice dell’udienza preliminare Giovanna Campanile che ha respinto la tesi della Procura generale che, con quattro modifiche dell’imputazione, sosteneva come l’allora amministratore delegato e commissario unico di Expo 2015, avesse compiuto un illecito con l’affidamento diretto alla società Mantovani della fornitura di 6.000 alberi, parte del capitolo verde della maxi-gara d’appalto sulla Piastra.
La scelta di non ricorrere a una gara europea, avrebbe procurato a dire dell’accusa, rappresentata dai pg di Milano Vincenzo Calia e Massimo Gaballo, “un danno di rilevante gravità” allo Stato e un “ingiusto vantaggio patrimoniale alla Mantovani”, dato dalla differenza del valore della commessa (4,3 milioni di euro) rispetto al costo per l’impresa di 1,7 milioni, la cifra pagata per subappaltare l’ordine. “Sono contento, è stata ristabilita la verità storica su questa fornitura di alberi e su come è andato Expo, che è stato un grande successo per l’Italia”, le prime parole del sindaco riferite dal legale Salvatore Scuto, che difende Sala assieme all’avvocato Stefano Nespor. Per i difensori “la decisione di oggi dimostra che l’affidamento era legittimo e che non era necessaria nessuna gara”.
Un profilo che se oggi si chiude sul fronte penale, resta aperto su quello contabile: la Corte dei Conti della Lombardia ha notificato un “invito a dedurre” a Sala e ad altri per un presunto danno erariale da 2,2 milioni proprio in relazione alla fornitura degli alberi per l’Esposizione Universale. Per Sala resta il processo con l’accusa di falso materiale e ideologico – prossima udienza il 15 maggio – per la retrodatazione del documento che il 30 maggio 2012 consentì di cambiare due commissari della gara per la Piastra senza dover rifare l’intera procedura che avrebbe rischiato di far saltare il cronoprogramma.

Adnkronos