Elezioni: Rosato, perso perché troppo attenti a nostre beghe

LaPresse
LaPresse

LaPresse

Palermo, 16 mar. (AdnKronos) – “Abbiamo perso le elezioni, occorre partire da questo assunto. Perché le abbiamo perse? Sicuramente per nostra responsabilità, perché come gruppo dirigente del Pd non abbiamo capito cosa stava succedendo. C’è un vento che soffia in Europa e nel mondo, lo stesso vento che ha portato Trump a diventare presidente degli Stati Uniti e ha portato la brexit. Non è un vento di sinistra, ma un vento un po’ sinistro, che parla molto di egoismo, di attenzione al punto di vista personale, di poco senso di comunità, su cui invece noi abbiamo impostato un pezzo delle nostre politiche”. A dirlo a Palermo è stato il capogruppo uscente del Pd alla Camera, Ettore Rosato, durante il suo intervento ai lavori dell’Assemblea dei Circoli Palermo Libera e Solidale.  “Siamo un Partito democratico che è fragile, fragilissimo – ha aggiunto -. Gli altri non hanno le nostre discussioni, decidono in solitudine. E’ molto più semplice. Le scelte quando si fanno sono sempre opinabili, mai le migliori e ci sono tanti punti di vista, ma la nostra debolezza che è anche la nostra forza ed è nel nostro Dna, è che siamo più fragili da questo punto di vista. Durante questa campagna elettorale – ha concluso Rosato – ci siamo guardati dentro, troppo alle nostre beghe, discutevamo troppo tra di noi e siamo rimasti poco ad ascoltare quello che accadeva fuori”.

Adnkronos