Condofuri Marina (RC): tutto pronto per la Via dei Borghi

via dei borghi

A Condofuri Marina (RC) è stata presentata il progetto “La Via dei Borghi”

via dei borghiSi è tenuta sabato 17 marzo presso la delegazione municipale di Condofuri Marina la conferenza di presentazione del progetto “La Via dei Borghi”. Il progetto nato dalla sinergia tra le associazioni Kalabria Experience e Il Giardino di Morgana, che ha trovato successivamente l’appoggio delle varie amministrazioni e associazioni, è articolato su 8 tappe tutte in periodi di scarsa affluenza turistica nell’area pedemontana e collinare dell’Aspromonte orientale. Il progetto mira a una destagionalizzazione del flusso turistico attraverso una fruizione del territorio con approccio ecocompatibile. Le tappe saranno:

25 marzo Bova con la storica processione delle Palme,

15 aprile Motta con il castello di Sat’Aniceto e Lazzaro con il suo Antiquarium ed il vicino sito archeologico,

6 maggio Gallicianò-Amendolea,

20 maggio BruzzanoTridettiBrancaleone,

23 settembre Placanica,

14 ottobre BovalinoCondojanni di Sant’Ilario dello Jonio,

28 ottobre Musaba (Mammola),

18 novembre Sant’Agata.

La via dei borghi si avvarrà dei patrocini della Città Metropolitana di Reggio, dei comuni di Motta, Condofuri, Bova, Staiti, Sant’Agata del Bianco, Condojanni, Sant’Ilario dello Jonio e delle pro loco di Motta, Brancaleone, Bruzzano, Staiti e Mammola. Tra gli altri partner vanno annoverati Iutamu, gruppo di interazione locale, 0964.biz, IG_Calabria, Photo Three, Gruppo archeologico Valle Amendolea, il centro studi grecofono di Gallicianò più numerosi operatori economici che nelle varie tappe potranno mettere in mostra tutte le produzioni realizzate. La presentazione moderata da Giuseppe Cilione, giornalista de Il Quotidiano del Sud, ha preso le mosse con l’intervento d’apertura di Salvatore Mafrici, sindaco del Comune di Condofuri che ha espresso parole di elogio e di sostegno verso il progetto che ha scelto proprio il comune nel cuore dell’Area Grecanica come sede di presentazione al fine di coniugare i valori identitari fin dai primi passi. Così Mafrici: “E’ importante riportare l’attenzione sui nostri meravigliosi borghi, verranno toccati diversi comuni che hanno aderito all’iniziativa. Quest’itinerario culturale deve permetterci di conoscere e di riconoscerci in questi luoghi”. Successivamente la parola è passata a Carmine Verduci, fondatore di Kalabria Experience che ha ricordato la genesi del progetto e posto l’attenzione su la comunicazione dei contenuti anche attraverso i canali social come Instagram. Fa eco Domenico Guarna, presidente dell’ass. Il Giardino di Morgana, che ricorda la necessaria condivisione degli intenti tra le realtà coinvolte e lascia la porta aperta per eventuali nuove adesioni al progetto che devono essere finalizzate alla messa al centro dei contenuti culturali sotto le varie declinazioni per poter permettere la crescita a tutte le realtà coinvolte.

In conclusione poi gli interventi di alcuni rappresentanti dei tanti enti partner del progetto come Giovanna Di Dia, della Pro Loco di Motta, che riconosce nella via dei borghi una possibilità di crescita, Sebastiano Stranges, studioso e storico, che pone al centro i valori identitari, Letizia Monteleone, consigliere del comune di Sant’Agata che ricorda l’importanza storica e culturale del piccolo centro fortemente legato allo scrittore Saverio Strati ed alla cultura millenaria del vino, Massimo Cogliando, consigliere del comune di Motta che ricorda l’importanza del collegamento forte con i territori e Rosy Rodà del centro studi grecofono di Gallicianò che rileva come sia importantissimo l’approccio lento, il muoversi a piedi, per entrare dentro l’anima dei luoghi. Tutto pronto quindi per la prima tappa di questo progetto il 25 di marzo a Bova per assistere alla processione delle Palme che in molti ricollegano agli antichi riti dedicati a Demetra e Persephone.