Reggio Calabria: la CISL FP denuncia alcuni utenti che offendono il Corpo di Polizia Municipale

cisl

La CISL FP denuncia alcuni utenti che su Facebook offendono il Corpo di Polizia Municipale di Reggio Calabria

 cisl“La Cisl FP ha proceduto a denunciare alla Procura della Repubblica di Reggio Calabria alcuni comportamenti messi in atto da utenti del social network Facebook a danno dell’immagine del Corpo di Polizia Municipale di Reggio Calabria. I fatti sono i seguenti, poche settimane fa, di domenica mattina, il Settore Operativo della Polizia Municipale svolgeva, come regolarmente fa, servizi di prevenzione e repressione abusivismo commerciale nel Viale Zerbi in occasione del noto mercatino dell’usato. Successivamente una nota redazione giornalistica on line, pubblicava un articolo con tanto di foto dell’intervento svolto, questo articolo veniva pubblicato anche nella pagina Facebook del giornale e alcuni utenti proferivano frasi altamente offensive, “qui, per rispetto di chi legge, non riferibili”, nei confronti sia del Corpo di Polizia Municipale che degli stessi agenti e ufficiali che legittimamente e nell’interesse della collettività stavano operando. Segnalato questo episodio allo scrivente Coordinamento, si è proceduto ad acquisire il materiale offensivo e tutte le informazioni necessarie, inviando una denuncia alla locale Procura affinché proceda nei termini di legge qualora venissero ravvisate ipotesi di reato. Il Coordinamento delle Polizie Locali Cisl FP intende non soprassedere più su tali comportamenti che offendono il lavoro degli operatori della Polizia Municipale, che con tanta dedizione e sacrificio, stante la scarsa dotazione organica, rendono a favore della collettività, infatti verranno segnalate all’Autorità Giudiziaria tutti i comportamenti offensivi resi a mezzo social network, malsana abitudine che sembra oramai radicata tra alcuni cittadini. Ciò avverrà anche qualora si dovessero tenere comportamenti analoghi a discapito degli altri lavoratori degli altri settori del Comune. La Cisl FP difende a spada tratta la professionalità dei lavoratori dell’Ente e non permetterà mai che venga messa in discussione da soggetti che utilizzano un linguaggio inappropriato. Si rispetta il diritto di manifestare il proprio pensiero, diritto costituzionalmente garantito, ma nell’ambito del rispetto che si deve ai lavoratori e all’Amministrazione.

Non si può tacere, inoltre, sul fatto che ad oggi, non si sia provveduto alla nomina di un comandante, lasciando il posto ad un dirigente amministrativo, nominato peraltro ad interim e quindi con scarsa presenza presso il Comando e sulla necessità di attivare con urgenza procedure concorsuali per l’assunzione di personale a tempo indeterminato presso tutti i settori del Comune e in modo particolare presso il settore Polizia Municipale, carente, quest’ultimo, di oltre 150 unità, secondo i parametri stabiliti dalla legge regionale Calabria“. Lo scrive in una nota stampa il Coordinatore delle Polizie Locali Cisl FP.