Cinema: Mattarella, tesoro da valorizzare per sistema-Paese

Roma, 21 mar. (AdnKronos) – “L’Italia è anche la sua letteratura, i suoi paesaggi; ed è il suo cinema: le nostre storie, i nostri autori, le professionalità così intense che lo caratterizzano, sono altrettanti elementi del nostro ruolo nella sempre più comune civiltà dei popoli. Il cinema è anche un vetrina e un volano dell’immagine e della qualità italiana. Sono ragioni ulteriori per considerarlo un bene comune, anzi un tesoro da valorizzare, un bene da promuovere perché attraverso di esso tutto il sistema-Paese può trarne beneficio”. Lo ha affermato Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, intervenendo al Quirinale alla cerimonia per la presentazione dei candidati ai premi ‘David di Donatello.
“Investire sul cinema italiano -ha detto ancora il Capo dello Stato- vuol dire fornire risorse certe e procedure trasparenti. Vuol dire migliorare le sale, attrezzarne di nuove, talvolta impedire che chiudano sale storiche. Investire sul cinema vuol dire anche consentire ad esso i canali e gli strumenti per raggiungere il pubblico. Non posso che auspicare, ancora una volta, insieme a voi, che nella programmazione televisiva venga garantito il giusto spazio alle produzioni e alle co-produzioni italiane”.

Adnkronos