Centrodestra: Berlusconi, non c’è opa leghista su Fi, no a partito unico

Silvio Berlusconi e Matteo SalviniRoma, 26 mar. (AdnKronos) – “Non credo alla cosiddetta Opa di Salvini su Forza Italia, non capisco a cosa gli servirebbe. Il futuro non è quello del partito unico del centrodestra: molti degli elettori che ci hanno votato sono liberali, cattolici, comunque moderati, che non voterebbero mai per la Lega, perché si riconoscono nei nostri valori che sono diversi dai loro. Un centrodestra vincente avrà sempre più bisogno di noi”. Così Silvio Berlusconi in una serie di riflessioni affidate a Repubblica. “Altrimenti – osserva ancora l’ex premier – diventerebbe un Front National, un grande partito capace di prendere molti voti, sì, ma non di vincere. Immagino che Matteo voglia governare, non fare la fine della signora Le Pen”. “A noi – rimarca Berlusconi – serve tempo per realizzare le cose importanti che abbiamo da fare. Mi rendo conto che i numeri parlamentari sono essenziali, senza non si governa. Ma ormai da settimane si parla solo di questo e non delle cose da fare. Quando tutti noi del centrodestra, magari con accenti diversi, abbiamo parlato di necessità assoluta di ridurre le tasse con la flat-tax, di bloccare l’immigrazione e rimpatriare i clandestini, di creare lavoro per i giovani, non intendevamo giocare con vuoti slogan elettorali: sono le cose delle quali l’Italia ha bisogno”.

Adnkronos