Dalla CCIAA di Catanzaro 230mila euro alle imprese per la digitalizzazione

Dalla CCIAA di Catanzaro 230mila euro alle imprese per la digitalizzazione

daniele rossiLa Giunta della Camera di Commercio di Catanzaro, guidata dal Presidente Daniele Rossi, ha deliberato la predisposizione di un bando interamente dedicato al sostegno alle imprese che vogliono implementare in maniera professionale e coordinata, il necessario percorso di digitalizzazione che il mercato globale ormai richiede. Grazie al deliberato, la CCIAA di Catanzaro sarà in grado di predisporre un investimento complessivo per oltre 230mila euro, grazie al quale potranno essere attivati decine di voucher da destinare all’acquisto di servizi di formazione e consulenza in digitalizzazione e l’industria 4.0. «Sulla scorta del Piano Industria 4.0 del Ministero dello Sviluppo Economico – ha spiegato il Presidente Rossi -, abbiamo ritenuto necessario attivare una misura pratica e operativa, una misura grazie alla quale le imprese del territorio potranno finalmente ridurre o addirittura eliminare il digital divide con le altre imprese del Paese. Oggigiorno, industria, servizi e consumatori sono sempre più collegati tra loro e danno origine a modelli di business, processi e prodotti nuovi secondo modalità che segnano il definitivo tramonto del modello lineare di innovazione che ha guidato per decenni gran parte delle scelte imprenditoriali: la CCIAA di Catanzaro vuole indirizzare il cambiamento secondo queste direttive, il che si traduce non nella semplice realizzazione di un sito internet per le aziende, ma in un vero e proprio accompagnamento professionale all’evoluzione digitale del business. Questo lavoro diventa ancora più importante se realizzato in riferimento al tessuto economico calabrese, fatto prevalentemente di micro e piccole imprese che nel tempo hanno avuto difficoltà ad evolversi dal punto di vista dell’innovazione tecnologica e della digitalizzazione. Abbiamo quindi previsto questo sostegno immaginandolo come un vero e proprio cambio di paradigma nell’impostazione della filiera produttiva: in Calabria abbiamo la qualità e le competenze per competere sul mercato nazionale ed estero, non possiamo pensare di perdere occasioni importanti perché non siamo competitivi dal punto di vista tecnico e comunicativo». Deliberato nel corso della riunione di Giunta camerale tenutasi nella giornata di mercoledì, il bando sarà predisposto dagli uffici della Camera di Commercio e sarà pubblicato tra poche settimane.