Catania, al Polo Tattile Multimediale la Notte dei musei racconta la Moda

In occasione dell’evento dell’Ice‐Agenzia a Catania, la visita guidata alla strutturae una speciale performance: cinque abiti-costumi realizzati dall’Accademia di Belle Arti saranno analizzati con il rivelatore di colori

polo tattile multimediale cataniaIn occasione dell’appuntamento di aprile con la “Notte dei Musei”, anticipata al martedì dieci per la concomitanza con l’evento dedicato alla Moda dall’Ice‐Agenzia, il Polo Tattile Multimediale, struttura divulgativa della Stamperia Braille di Catania, ha organizzato una speciale performance con la collaborazione dell’Accademia di Belle Arti. La consueta visita guidata si concluderà infatti con una sosta nello show room dove cinque modelle indosseranno abiti-costumi realizzati dall’Accademia. I visitatori saranno bendati e i costumi saranno analizzati con il rivelatore di colori. Saranno inoltre a disposizione campioni delle pregiate stoffe utilizzate per realizzare i cinque abiti, disegnati, tagliati e cuciti a cura della cattedra di Storia del Costume diretta dalla docente Maria Liliana Nigro.  Gli abiti-costumi fanno parte della collezione esposta nell’ultima mostra dedicata a Sant’Agata che tanto successo ha riscosso nel febbraio scorso. Il Polo Tattile Multimediale il dieci aprile rimarrà aperto dalle 17 alle 22 (l’ultimo biglietto verrà staccato alle 21) per ricevere sia le persone disabili con i loro accompagnatori – per i quali l’ingresso è gratuito, così come per i bambini con meno di dieci anni – sia gli altri visitatori, che pagheranno due euro e cinquanta centesimi (il prezzo del biglietto comprende una bevanda da consumare nel Bar al buio). Nelle passate edizioni della Notte dei Musei aveva molto incuriosito il rivelatore di colori,  un apparecchio anche detto Color test, che consente, solo per fare un esempio, ai non vedenti, di scegliere le tonalità degli abiti da indossare. Ecco perché, in occasione  della manifestazione di Ice-Agenzia – che nell’ambito del Piano Export Sud II a sostegno delle Regioni del Mezzogiorno organizza a Catania un evento dedicato alla promozione della Moda made in Sud – si è pensato di dar vita alla performance in collaborazione con l’Accademia. Ma, inoltre, il Polo offrirà come sempre un tour interessantissimo che dà la possibilità di “toccare con mano” i plastici di meravigliosi palazzi – dal Teatro Massimo Bellini al Palazzo degli Elefanti, dal Colosseo alla Moschea Blu di Istanbul – e i quadri (in rilievo) dipinti da Michelangelo e Caravaggio, e sculture come il David di Donatello.

Va ricordato come questi manufatti siano stati tutti realizzati nei laboratori tiflologici della Stamperia Regionale Braille di Catania, da oltre trent’anni impegnata nell’integrazione scolastica, sociale e lavorativa di ciechi e ipovedenti.

Oltre al Museo Borges, poi, il Ptm offre come detto anche le esperienze del Bar al buio e del Giardino sensoriale che consentono di constatare come, senza la vista, gli altri sensi vengano esaltati.  E uno Show room con tutti i più moderni ausili per non vedenti. Dal Color test, appunto, agli orologi, dalle tastiere per pc a mille altri oggetti.