Calcio: Cairo, non preoccupati da lettera Mediapro

Milano, 21 mar. (AdnKronos) – “Non ci ha preoccupato. è una lettera che un contraente che ha fatto un’offerta importante ci manda e quindi vogliamo ovviamente capire di più per vedere se questa lettera semplicemente chiede un fine tuning o altro”. Così Urbano Cairo, patron del Torino calcio, replica a chi gli chiede se Mediapro – l’intermediario della Lega Serie A che ha acquistato i diritti tv per il triennio 2018-2021 – ha scritto alla ‘Confindustria del pallone’ per manifestate perplessità sui paletti posti dall’Antitrust.
“Al momento non ci sono comunicazioni, c’è un contratto che è stato perfezionato per cui tutto il resto non so cosa sia. E’ un’offerta importante che aveva bisogno di un lasciapassare dell’Antitrust che si è realizzato con modalità che sono accettabili per chi ha fatto l’offerta. Ci deve essere adesso un primo pagamento e l’assistenza di una fideiussione per l’intero importo, se questo non fosse evidentemente ci sarebbero dei problemi e quindi dovremmo gestire la cosa a livello legale. Spero che questo non accada”, sottolinea Cairo a margine di un evento in Assolombarda.
Quanto all’iniziativa di Mediapro di invitare i club della serie A a una cena in un noto ristorante di Milano giovedì sera, Cairo ridorda che ha già degli impegni, ma aggiunge “Se potrò ci sarò”.

Adnkronos