Calabria, La Stella del Sud per il sociale: la cooperativa interviene a sostegno di una madre in gravi difficoltà economiche

La Stella del Sud per il sociale: volontari intervengono in aiuto di una madre in gravi difficoltà economiche. La cooperativa ha deciso d’impiegare la donna nel progetto Home Care premium in Calabria

solidarietàNon è solamente un caso isolato o almeno non passerà per l’unico dove la cooperativa sociale Stella del Sud si è impegnata in prima persona a dare una forte mano d’aiuto ai bisognosi. “Giorni fa- raccontano i volontari- abbiamo assistito a una storia che nel 2018 ha dell’incredibile, una donna Vibonese di 40 anni e madre di tre figli che non poteva mandare a scuola le sue creature perché non poteva comprare la merenda. Così grazie anche all’intervento e alla segnalazione di don Peppino Fiorillo, la cooperativa Stella del Sud guidata da Nicola Marchese insieme all’ex sindaco di San Nicola da Crissa Pasquale Fera ha deciso di dare una mano d’aiuto a questa donna la cui identità è rimasta nascosta”. La cooperativa è impegnata in vari settori tra cui il sociale anche nella città capoluogo di provincia ed ha così deciso d’impiegare questa donna nel progetto Home Care premium. Il caso ha avuto un esito positivo, ma altri si susseguono nei progetti della cooperativa sannicolese. Infatti, anche le assunzioni tengono conto di alcune situazioni di disagio, in particolarità economiche, poiché le funzioni per le quali sono state fondate ricalcano il dramma sociale che il territorio delle Pre Serre continua a vivere dal dopo guerra fino ai giorni nostri. Un posto di lavoro è difficile da trovare all’interno del Meridione e per questo chi investe oltre a esporsi come garante di economia assume anche un ruolo sociale. La funzione sociale, come prevede l’articolo 45 della Costituzione, la Repubblica riconosce la cooperazione a carattere di mutualità e senza fini di speculazione privata. La cooperativa è un’impresa in forma di società nella quale il fine e il fondamento dell’agire economico è il soddisfacimento dei bisogni della persona, alla base della cooperativa c’è dunque la comune volontà dei suoi membri di tutelare i propri interessi di consumatori, lavoratori, agricoltori, operatori culturali e altri. L’elemento distintivo e unificante di ogni tipo di cooperativa  a prescindere da ogni altra distinzione settoriale si riassume nel fatto che, mentre il fine ultimo sia delle società dipersone che delle società di capitali è la realizzazione del lucro e si concretizza nel riparto degli utili patrimoniali, le cooperative hanno invece uno scopo mutualistico, che consiste  a seconda del tipo di cooperativa – nell’assicurare ai soci il lavoro, o beni di consumo, o servizi, a condizioni migliori di quelle che otterrebbero dal libero mercato. Regole che sono alla base della cooperativa sannicolese che dal 2009 garantisce sussidio e dignità sociale alle persone. Il Presidente Nicola Marchese e di Pasquale Fera “Non siamo solo un’azienda economica ma anche sociale, poiché come nel caso di Vibo ci occupiamo delle persone in difficoltà. Questo non è l’unico caso poiché i nostri mirati progetti guardano molto alla vita sociale, anche per le persone che sono impiegate. Per noi il sociale è un pilastro che ci sostiene e allo stesso tempo che aiuta il prossimo. Siamo convinti che questa sia la strada giusta per risollevare il nostro territorio che vive alcune situazioni di drammatici come quelle nelle quali siamo intervenuti”.

Cooperativa sociale Stella del Sud:

La Cooperativa Stella del Sud ambisce a inserirsi ancora più saldamente nel tessuto socio-economico locale e punta alla diversificazione del portfolio-clienti, alla professionalizzazione dei soci lavoratori meno qualificati, allo sviluppo delle funzioni direttive e di comunicazione e marketing. La cooperativa, visto il cambiamento economico in corso, già da alcuni anni ha individuato come strategici i settori economici offerenti. Tutto ciò motivato da :

  • la necessità di soddisfare l’aumento delle richieste di inserimento lavorativo da parte di soggetti svantaggiati e non privi di occupazione e per assicurare agli addetti della cooperativa una posizione lavorativa più stabile, meno vincolata alle fluttuazioni della domanda di prestazioni e prodotto di pochi grandi committenti;
  • l’aver individuato in questi settori i canali migliori per sviluppare politiche e informazioni miranti all’integrazione e alla reciproca comprensione.

Parimenti mira a intensificare il proprio impegno in tutte quelle attività di solidarietà e promozione sociale verso le quali è condotta dalla propria natura di ONLUS.

 

La mission

La Società Cooperativa Sociale Stella del Sud, conformemente al dettato della Legge 381/91 (“Disciplina delle Cooperative Sociali”), ha lo scopo di perseguire l’interesse generale della comunità alla promozione umana e all’integrazione sociale dei cittadini attraverso lo svolgimento di una vasta gamma di attività diverse agricole, industriali, commerciali e di servizi, finalizzate all’inserimento lavorativo delle persone svantaggiate individuate dall’art. 4 della suddetta legge.

Costituitasi nel 2009 grazie alla forte volontà aggregativa di un gruppo di ragazzi, di persone in condizioni di disagio, di operatori sociali e di soggetti impegnati nel volontariato, la Cooperativa ha sempre operato al fine di conseguire un triplice obiettivo:

  • configurarsi come una realtà imprenditoriale in grado di conciliare l’esigenza di inserire nel mercato del lavoro quelle figure deboli che, se escluse, rischiano emarginazione e dipendenza dal puro assistenzialismo, con la necessità di svolgere attività e servizi secondo criteri di efficienza e di qualità;
  • caratterizzarsi, coerentemente con la propria natura, come un’agenzia di sensibilizzazione e promozione dei temi dell’integrazione, della valorizzazione delle diversità e della salvaguardia dei diritti di cittadinanza dei soggetti più fragili;
  • Avviare azioni di inclusione sociale tramite percorsi di gestione di servizi culturali e realizzazione di interventi culturali nei territori d’intervento.