Banche: legale, su Popolari, pronti a ricorrere a Corte Strasburgo

Milano, 21 mar. (AdnKronos) – “Siamo pronti ad andare alla Corte di Strasburgo”. In attesa che sia disponibile la sentenza della Corte Costituzionale sul ricorso contro la riforma delle popolari, che ha definito “infondate” le questioni di costituzionalità sollevate dal Consiglio di Stato, l’avvocato che ha seguito il gruppo di soci della Popolare di Sondrio non vuole gettare la spugna.
“Se nella sentenza leggeremo che il rimborso si può escludere integralmente in caso di recesso del socio per la trasformazione in spa, ricorreremo, sperando in un giudice più lontano dal sistema istituzionale e bancario italiano”, dice all’Adnkronos Francesco Saverio Marini. Con questa sentenza, spiega, si dice che “il sistema bancario e la sua stabilità prevalgono sui diritti dei risparmiatori e, in generale, del singolo. Mi auguro che la Corte non arrivi a tanto”. Il dispositivo della sentenza dovrebbe arrivare entro trenta giorni.

Adnkronos