Allerta Meteo, forte maltempo e freddo tra Giovedì 22 e Venerdì 23: tanta neve sui rilievi [DETTAGLI]

Allerta Meteo, imminente il colpo di coda dell’Inverno sull’Italia: niente gelo ma forte maltempo e un po’ di freddo provocheranno nevicate sull’Appennino al Centro/Sud tra GIovedì 22 e Venerdì 23

neveAllerta Meteo– E’ Mercoledì 21 Marzo, l’Equinozio di Primavera è scoccato a quasi 24 ore ormai e sull’Italia è in atto un timido colpo di coda dell’Inverno che sta portando un po’ di freddo nel nostro Paese e maltempo soprattutto al Centro/Sud dove soprattutto nei prossimi due giorni, Giovedì 22 e Venerdì 23 Marzo, i fenomeni si intensificheranno con forti temporali, piogge torrenziali, nubifragi e abbondanti nevicate fino a quote collinari. Intanto, come ampiamente descritto nei giorni scorsi su MeteoWeb, pur durante il colpo di coda invernale le temperature non scendono su valori particolarmente bassi. Fa un po’ di freddo, “freddino” tipico degli ultimi sbuffi di fine stagione, senza eccessi ne’ tantomeno gelate. Mentre scriviamo, ad esempio, abbiamo +11°C a Trento, +10°C a Parma, Udine, Rovereto e Pordenone, +9°C a Genova, Verona, Brescia, Padova, Mantova, Merano, Ferrara, La Spezia e Treviso, +8°C a Milano, Venezia, Modena, Novara, Reggio Emilia, Cremona e Vicenza, +7°C a Torino, Bologna, Ravenna e Piacenza. Tutti valori che aumenteranno ulteriormente nel primo pomeriggio. Fa un po’ più freddo soltanto sulle Regioni del medio Adriatico: a Pescara piove con +3°C (ma in mattinata senza pioggia avevamo +6°C), ad Ancona ha piovuto forte al mattino e la temperatura era scesa a +2°C ma adesso abbiamo qualche schiarita con +6°C. Anche a Termoli, sulla costa molisana, abbiamo +6°C con cielo coperto. Soltanto un po’ di nevischio nelle città appenniniche (L’Aquila e Campobasso) dove abbiamo rispettivamente +3 e +4°C. Fa decisamente più caldo nel versante tirrenico, soprattutto nel Lazio centro/meridionale dov’è tornato a splendere il sole.

A Latina, Guidonia, Fondi e Isola del Liri abbiamo +14°C, a Roma, Tivoli, Pomezia e Cassino a +12°C. Un po’ più freddo in Toscana dove soffiano impetuosi venti nord/orientali: abbiamo +4°C ad Arezzo, +6°C a Siena e Prato, +7°C a Firenze, +8°C a Grosseto, +9°C a Pisa, +10°C a Lucca e Viareggio, +11°C a Massa. Al Sud il clima è decisamente più mite con +19°C a Siracusa e Augusta, +18°C a Lentini e Acitrezza, +17°C a Catania, Cefalù e Soverato, +16°C a Reggio Calabria, Lecce, Barcellona Pozzo di Gotto, Monopoli e Brindisi, +15°C a Bari, Taranto, Messina, Matera, Crotone, Molfetta e Tropea, +14°C a Palermo, Trapani e Catanzaro, +13°C a Napoli e Agrigento, +12°C a Cagliari, Salerno, Caserta, Cosenza e Vibo Valentia, +9°C a Foggia, Benevento e Avellino. E pensare che c’è ancora chi aspetta il “Burian Bis”… Nelle prossime ore, più che il freddo, sarà il maltempo a condizionare l’evoluzione meteorologica in modo particolare nelle Regioni del Sud. Le temperature non cambieranno di molto almeno fino al primo pomeriggio di domani, Giovedì 22 Marzo, anzi in alcune aree del Sud (specie nel Salento, ma anche in Campania) domattina saranno 1-2°C più alte rispetto ai valori attuali. Ma sarà un Giovedì di forte maltempo su tutto il Sud, con violenti temporali e nubifragi tra Puglia, Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia. La quota neve crollerà nel corso della giornata, ma già al mattino nevicherà in modo molto abbondante sui rilievi dell’Appennino tra Abruzzo, Molise, Campania, Puglia centro/settentrionale, Basilicata, Calabria e Sicilia, con accumuli significativi oltre i 200–300 metri tra Abruzzo e Molise, oltre i 400–500 metri tra Gargano e Campania settentrionale, oltre i 700–800 metri sulla Basilicata e oltre i 1.300 metri tra Sicilia e Calabria (dove stamattina ha piovuto persino a 1.600 metri di altitudine!). Nel pomeriggio/sera la quota neve scenderà sensibilmente fino ai 300–400 metri anche su Puglia centrale, Basilicata e Campania meridionale, cadendo copiosa anche sulle Murge, e fino agli 800 metri in Calabria e Sicilia. Il giorno più freddo sarà dopotutto dopodomani, Venerdì 23 Marzo, con ulteriori precipitazioni (seppur meno abbondanti) che si riveleranno nevose fino ai 600–700 metri in Calabria e Sicilia e fino ai 300–400 metri tra Molise, Puglia, Campania e Basilicata.

Ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale:

Per approfondire http://www.meteoweb.eu/foto/allerta-meteo-equinozio-di-primavera-freddo-neve-sud/id/1066197/#mao3XjXjBUosIu1L.99