Allerta Meteo, “Bomba” di maltempo in Calabria e Sicilia: tanta pioggia su coste e pianure, neve sui rilievi [LIVE]

Allerta Meteo, forte maltempo in atto al Sud: abbondanti nevicate sull’Appennino fino a bassa quota. Il punto della situazione e le previsioni per le prossime ore

gambarieAllerta Meteo- L’ondata di maltempo in atto al Sud Italia entra nel vivo e ha iniziato a provocare piogge torrenziali e copiosa nevicate fino a bassa quota sui rilievi Appenninici mentre al Centro/Nord è tornato a splendere il sole su tutte le Regioni. Le temperature sono fresche, qualche grado inferiori rispetto alle medie del periodo: del famigerato “Burian Bis” (come volevasi dimostrare) non c’è neanche l’ombra, basti pensare alle minime della notte di +1°C a Bologna e Trento, +2°C a Torino, Trieste e Venezia, +4°C a Milano e Firenze, +5°C a Genova, Pisa, Ancona, Pescara, Latina e Rimini, +6°C a Roma. Ovunque tra 10 e 15°C superiori rispetto all’unico vero “Burian” di questa stagione, quello di fine Febbraio. E adesso, complice il forte soleggiamento di fine Marzo, la colonnina di mercurio sta lievitando fino agli attuali +12°C di Guidonia, +11°C di Latina, +10°C di Roma, Frosinone e Pisa, +9°C di Genova e La Spezia, +8°C di Milano, Torino, Novara, Verona, Trento, Grosseto, Ferrara e Gorizia, +7°C a Padova e Firenze. Tutte temperature che aumenteranno ulteriormente nel primo pomeriggio e poi soprattutto domani, Venerdì 23 Marzo, quando avremo valori assolutamente primaverili soprattutto al Nord/Ovest con +18°C tra Torino e Milano e su gran parte di Piemonte e Lombardia. Ma torniamo al Sud, dove la situazione meteorologica è molto più vivace e dinamica a causa del forte maltempo provocato dal ciclone profondo 996hPa in risalita dal mar Jonio verso il basso Adriatico. Niente gelo, niente neve su coste e pianure, come ampiamente previsto e prevedibile. L’elemento più importante di questo “colpo di coda” dell’inverno è il forte maltempo. Diluvia sulle coste e nelle pianure di Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia con temperature freddine ma senza eccessi. Sotto la pioggia, infatti, abbiamo al momento +10°C a Palermo, Catania, Taranto e Lecce, +9°C a Napoli, Messina, Reggio Calabria, Catanzaro, Crotone, Cosenza e Brindisi, +8°C a Bari e Salerno, +7°C a Vibo Valentia, +6°C a Benevento, +4°C a Matera, +3°C ad Avellino. Temperature tutte in costante calo (stamattina all’alba avevamo ovunque 2-3°C in più, l’aria fredda sta arrivando adesso).

Nevica forte a Potenza e Campobasso, in Allerta-Meteo-Giovedì-22-Marzo-582x420entrambe le città con 0°C. La quota neve si assesta ancora intorno ai 500 metri tra Molise, Sannio e Puglia settentrionale, intorno ai 600–700 metri tra Irpinia e Basilicata e oltre i 900–1.000 metri tra Calabria e Sicilia.  Forte maltempo anche in Sardegna, specie nei settori orientali e meridionali dell’isola con abbondanti nevicate oltre i 700–800 metri soprattutto nella zona di Nuoro. A Cagliari piove con +8°C. Piogge torrenziali stanno colpendo la Sicilia tirrenica, con 68mm a Cefalù, 50mm a Lascari, 47mm a Salina (isole Eolie), 36mm a Monreale, 29mm a Castelbuono, 28mm a Partinico, 27mm a Calatafimi, 26mm a Salemi, 25mm a Pettineo, 23mm a Palermo, 21mm a Messina, 15mm a Catania. Forte pioggia anche a Reggio Calabria (22mm) e in tutta la provincia reggina, dove spiccano i 31mm di Motta San Giovanni. Nelle prossime ore il maltempo si accanirà sui versanti jonici, dopo che ieri le mareggiate hanno devastato i litorali tirrenici. In Puglia sono già caduti 36mm di pioggia a Palo del Colle, 25mm a Barletta, 24mm a Cerignola e Corato, 23mm a Bitritto, 21mm a Molfetta, 20mm a Bari, 19mm a Valenzano e Acquaviva delle Fonti, 18mm a Castellana Grotte, 15mm a Putignano. Scuole chiuse per neve a Potenza, Campobasso e in molti comuni minori del Molise, dell’Irpinia, della Basilicata, dei Monti Dauni e del Gargano. Da ieri i collegamenti via mare con le Isole Tremiti sono interrotti per le avverse condizioni meteo.  Dalle ore 9.10 la circolazione ferroviaria e’ sospesa sospesa sulla linea Potenza-Metaponto “per la caduta di rami sui binari”. Lo ha reso noto l’ufficio stampa delle Ferrovie dello Stato, evidenziando inoltre che “dalle ore 10 e’ stato attivato il piano emergenza neve grave tra Potenza e Grassano sulla stessa linea Potenza-Metaponto”. Nel comunicato e’ poi specificato che “dalle ore 8.30 e’ attivato il piano emergenza neve grave sulla linea Potenza-Foggia” e che “dalle 7.30 la circolazione sospesa sulla linea Potenza-Battipaglia per caduta alberi”. Disagi in Alta Irpinia per le precipitazioni nevose che stanno interessando la provincia: i Vigili del fuoco sono stati costretti a intervenire a Montella e a Lioni, per la rimozione di alberi e grossi rami caduti sulle carreggiate e per aiutare automobilisti rimasti bloccati. Disagi per la viabilita’ a Bisaccia e comuni limitrofi.

Nevica abbondantemente nel Vallo di Diano, Alburni e Tanagro, a sud di Salerno. Nella maggior parte dei comuni le scuole sono rimaste chiuse a seguito di specifiche ordinanze sindacali. La circolazione veicolare procede a rilento soprattutto nei centri montani. Disagi si registrano per gli automobilisti a Caggiano sulla ex Strada Statale 19 ter e sulla la Strada Provinciale 344 Isca-Pantanelle che collega la zona del Tanagro con il Potentino. Anche nella frazione Tardiano di Montesano sulla Marcellana la circolazione e’ a rischio. Sull’A2 Autostrada del Mediterraneo gli agenti della Polizia stradale del COA (Centro Operativo Autostrada) di Sala Consilina monitorano costantemente la circolazione veicolare: il transito e’ consentito ai soli veicoli dotati di catene.

Nelle prossime ore le temperature caleranno ulteriormente, e il maltempo si intensificherà in modo particolare sulla Calabria Jonica e sulla Puglia centro/meridionale, dove nel pomeriggio/sera avremo violenti temporali in modo particolare nelle aree di Murge e Salento che affacciano sul versante del Golfo di Taranto. Precipitazioni molto abbondanti, e in intensificazione, tra Molise, Campania, Basilicata e Puglia. La quota neve si abbasserà fino ai 300 metri di altitudine in queste zone, con una vera e propria “Bomba di Neve” sull’Appennino. Continuerà a nevicare fino a domani sera, e le temperature domani caleranno al punto da portare la neve fino ai 600 metri di altitudine anche all’estremo Sud, in Calabria e Sicilia, dove oggi sta nevicando solo in montagna. Eloquenti, a corredo dell’articolo, le mappe del modello Moloch dell’ISAC-CNR.

Ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale:


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE