fbpx

Veneto: Regione sperimenta percorsi diversificati per i disabili (2)

(AdnKronos) – (Adnkronos) – ‘Ci sembra una scelta di civiltà non spezzare arbitrariamente legami e reti sociali che si sono create negli anni ‘ commenta l’assessore ‘ Nel contempo, aprendo questo duplice percorso, evitiamo di accomunare tipologie diversi di assistiti nel medesimo contesto, solo in virtù del criterio anagrafico dell’invecchiamento. Il principio-guida che abbiamo adottato è quello dell’accomodamento ragionevole in funzione dell’età'”.
La platea delle persone potenzialmente interessate dalla sperimentazione è di almeno 2 mila persone, considerando il numero delle persone disabili tra i 55 e i 65 anni attualmente accolte in comunità alloggio, residenze o nuclei protetti, centri diurni e progetti di assistenza domiciliare.
‘In prospettiva, la sperimentazione a cui diamo avvio ‘ anticipa l’assessore – potrà rendere le comunità alloggio e le strutture per disabili centri di riferimento per i progetti del ‘dopo di noi’, cioè di quel percorso di presa in carico totale delle persone disabili, quando genitori e parenti vengono a mancare”.