Da Hyperloop a IronLev, il treno a levitazione magnetica che collegherebbe Reggio Calabria a Roma in 30′ e a Parigi in appena 2 ore!

IronLev, il brevetto italiano ispirato ad Hyperloop di Elon Musk per avvicinare il Paese e rivoluzionare la tecnologia. Da Reggio Calabria in meno di un’ora si potrebbe raggiungere tutto il resto d’Italia

hyperloop-concept-renderingUn super treno a levitazione magnetica ispirato all’innovativa tecnologia di Hyperloop su cui Elon Musk sta investendo per la più grande rivoluzione della storia: il brevetto italiano si chiama IronLev e consentirebbe di raggiungere da Reggio Calabria ogni città italiana in meno di un’ora. Appena 30 minuti per Roma. Due ore per Parigi. E in un’ipotetica “metropolitana mondiale”, pochissimo tempo per le principali megalopoli africane e medio orientali (ma anche europee).

Il brevetto italiano Ironlev, realizzato da un gruppo di ricercatori sull’asse Pisa-Treviso (Girotto Brevetti, società veneta della meccatronica, e Ales Tech, una start-up fondata da ex studenti di ingegneria meccanica della scuola “Sant’Anna” dell’universita’ di Pisa) è stato presentato nei giorni scorsi e prevede il funzionamento con la levitazione magnetica “passiva”, ossia che non richiede impiego di energia elettrica per la generazione del campo necessario a distaccare le carrozze dalle rotaie. Questi scienziati Made in Italy hanno chiesto le risorse necessarie per riuscire a lanciare il primo prototipo in un paio di anni.

Certamente da Reggio Calabria bisognerebbe iniziare a muoversi a livello internazionale, perché la strategia più importante per il futuro è essere uno snodo di riferimento nella comunicazione internazionale. Soltanto le poche privilegiate aree metropolitane fornite da avveniristiche stazioni di questi treni super-veloci potranno essere centrali in un mondo sempre più veloce, vicino e connesso. Perché non sfruttare l’occasione?