Ignoti tentano di incendiare un’ambulanza nel reggino: rogo spento dagli operatori

Una ranica di liquido infiammabile è stata posta all’interno del mezzo e poi è stato appiccato il fuoco

ambulanza in fiamme (1)Ignoti hanno tentato di dare alle fiamme a un’ambulanza parcheggiata nei pressi dei locali comunali che ospitano il Servizio di emergenza e urgenza 118 a Polistena. Dalle prime ricostruzioni sembra che sia stata deposto una tanica di liquido infiammabile all’interno dell’abitacolo del mezzo per poi appiccare il fuoco. Solo il pronto intervento degli operatori ha evitato che l’ambulanza venisse distrutta dalle fiamme. “E’ un gesto vergognoso, a tratti inspiegabile – afferma il sindaco di Polistena, Michele Tripodi commentando l’episodio – che oltre a qualificarsi per vilta’ e squallore, mette in apprensione quanti, in primis operatori sanitari e medici, prestano diligentemente il loro lavoro ed il loro servizio per assicurare il diritto alla salute ed il funzionamento della sanita’ pubblica in un territorio che gia’ ha le sue carenze ed i suoi problemi”. “Esprimiamo massima vicinanza agli operatori del Suem 118 – prosegue Tripodiche esortiamo a proseguire nel loro ruolo indispensabile per assicurare assistenza e continuita’ dei servizi sanitari sul territorio. Chiediamo infine che sull’accaduto possa essere fatta chiarezza e si possano consegnare alla giustizia gli autori materiali e gli eventuali mandanti, senza escludere nessuna ipotesi compresa quella degli appetiti della criminalita’ comune ed organizzata, la quale storicamente si nutre di disservizi e malanni che, oltre ai pazienti, investono purtroppo il sistema sanitario calabrese“.