Sicilia, scatta la protesta digitale degli impiantisti di Confartigianato: la casella pec dell’assessorato regionale all’Energia intasata da mail

Al via da oggi in Sicilia  la protesta digitale degli impiantisti di Confartigianato: un click day contro la sospensione del catasto energetico della Regione. La casella pec dell’assessorato regionale all’Energia intasata dalle mail delle imprese siciliane

Protesta digitale (1)È scattata questa mattina la protesta delle imprese siciliane per la sospensione del catasto energetico, il portale “Sì Energia”, della Regione. Un click day contro la chiusura del catasto. Una protesta digitale per fare sì che l’assessorato regionale all’Energia, lunedì prossimo, 12 febbraio, trovi la casella postale elettronica certificata intasata di mail. L’iniziativa era stata annunciata nei giorni scorsi dalla categoria degli Impiantisti termoidraulici, che avevano chiesto un incontro al presidente della Regione, Nello Musumeci, attualmente assessore pro tempore all’Energia. Il portale da oltre tre mesi è fermo creando disagi agli impiantisti in regola che operano nelle nove province ma anche a tutta la cittadinanza che si appresta ad acquistare un immobile. Sul portale, infatti, venivano caricati tutti i dati delle manutenzioni effettuate sulle caldaie di enti pubblici ma anche di privati, oltre ai dati energetici degli appartamenti, indispensabili per il rilascio delle attestazioni di prestazioni  energetiche, senza le quali si bloccano gli atti di compravendita. Con il catasto funzionante si aveva un monitoraggio sullo stato degli impianti, riducendo così sia gli incidenti che le emissioni in atmosfera. Gli impiantisti invieranno per tutta la giornata di oggi le mail all’indirizzo dell’assessorato dipartimento.energia@certmail.regione.sicilia.it.