Serie A: l’Inter torna a vincere, Samp e Torino in piena zona europa

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

La 24 giornata di Serie A, in vista degli impegni nelle coppe europee, ha inizio già dal venerdì con la vittoria della Juventus contro la Fiorentina per 0-2 con le reti decisive di Bernardeschi, ex della gara, e di Higuain che conferma l’ottimo periodo di forma. Sabato invece si sono disputate ben 3 partite : il Milan travolge la SPAL per 0-4 nel segno di Patrick Cutrone con la prima doppietta in Serie A e le prime reti stagionali di Biglia e Borini. Allo stadio Ezio Scida di Crotone termina sull’1-1 il match tra i pitagorici e l’Atalanta di Gasperini; i padroni di casa, dopo il vantaggio siglato dal giovane Mandragora, hanno visto sfumare i 3 punti nei minuti finali a causa della rete di Palomino al minuto 88’ su una disattenzione della retroguardia calabrese. In serata è arrivato il successo in rimonta del Napoli per 4-1 ai danni della Lazio che vale il controsorpasso sulla Juventus per i partenopei che continuano a comandare il campionato con 63 punti, uno in più dei bianconeri campioni in carica. Nella giornata odierna Sassuolo e Cagliari aprono le danze con uno scialbo 0-0 nel match delle 12:30; gol ed emozioni son dunque rimandate al pomeriggio : alle 15 infatti si disputano 4 match : Inter-Bologna, Sampdoria-Hellas, Torino-Udinese e Chievo-Genoa. Dopo poco più di 2 mesi, l’Inter torna alla vittoria sconfiggendo per 2-1 il Bologna al termine di una gara piena di sofferenza. Nonostante l’avvio sprint con il vantaggio neroazzurro siglato da Eder dopo appena 2 minuti di gioco, gli uomini di Spalletti hanno sofferto le offensive dei rossoblù nel corso del primo tempo; meritato dunque il gol della parità firmato dall’ex Rodrigo Palacio che sfrutta il suicidio difensivo di Miranda e insacca alle spalle dell’incolpevole Handanovic. Nella ripresa ci pensa il giovane Karamoh a spezzare l’equilibrio : prende palla sulla destra, si accentra scartando due difensori e con un sinistro a giro di rara bellezza, trafigge Mirante per il definitivo 2-1. Nel finale il Bologna si complica la vita con l’espulsione di Mbaye al 68’ e di Masina a tempo ormai scaduto per un bruttissimo intervento su Lisandro Lopez su segnalazione del VAR. Ossigeno puro dunque per l’Inter che torna a sorridere dopo 2 mesi di crisi e con i 3 punti di oggi resta agganciato al treno Champions. Confermano il proprio posto in zona Europa League anche la Sampdoria di Giampaolo e il Torino di Mazzarri: i blucerchiati, dopo 90’ minuti di assedio, conquistano la vittoria contro l’Hellas Verona grazie alle reti di Barreto ad inizio ripresa e di Quagliarella su calcio di rigore al 86’ sui quali il portiere Nicolas, dopo i numerosi salvataggi precedenti, non può nulla. Il Torino batte l’Udinese per 2-0 superandoli momentaneamente nella lotta per l’ultimo posto valido per l’accesso all’Europa League : i bianconeri si erano portati in vantaggio con il gol di Barak ma il direttore di gara dopo aver rivisto attentamente le immagini al VAR, annulla la rete per un fallo commesso in precedenza da Maxi Lopez ai danni di un difensore granata. Passata la paura, il Torino mette alle corde la squadra di Oddo e, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, N’Koulou sigla l’1-0 con un fortuito colpo di nuca che lascia sorpreso Bizzarri. Nel corso del match, i granata non rischiano quasi nulla e con una ripartenza letale chiudono i giochi : Belotti lanciato in contropiede, percorre 50 metri palla al piede, resiste alla spallata di Samir e trafigge il portiere argentino con un destro a incrociare angolatissimo. Dopo quasi 2 mesi dunque il “Gallo” Belotti torna a cantare per la gioia della tifoseria granata e del club, attualmente al 9° posto. In ottica salvezza, il Genoa di Ballardini sconfigge per 0-1 il Chievo grazie al gol di Laxalt negli ultimi minuti di gioco. L’uruguaiano dunque si ripete dopo il gol vittoria siglato al 92’ nella scorsa giornata sul campo della Lazio, regalando altri 3 punti vitali alla squadra che potrà affrontare i prossimi incontri con un pizzico di tranquillità in più. La giornata di campionato si concluderà in serata con il posticipo Roma-Benevento delle 20.45; attesa una vittoria dei ragazzi di Eusebio Di Francesco per rispondere alle altre big del campionato.

Claudio Corso