Scandalo elisoccorso in Calabria: sospesi dirigente e gara per il servizio

Scandalo in Calabria: misure cautelari nei confronti di un dirigente dell’A.S.P., un dirigente della Regione e due manager di una società operante nel settore dell’elisoccorso

guardia-di-finanzaA seguito del provvedimento restrittivo della libertà emesso in data odierna dall’Autorità Giudiziaria e che ha interessato un dirigente del Dipartimento Tutela della Salute e Politiche Sanitarie, il competente Ufficio Procedimenti Disciplinari di questa Amministrazione ha provveduto a sospendere dal servizio e dall’incarico con privazione della retribuzione il suddetto dirigente, ai sensi e per gli effetti del Contratto Nazionale di Lavoro dei dirigenti. Contemporaneamente, il Dipartimento Tutela della Salute e Politiche Sanitarie ha provveduto a sospendere la gara per il servizio di elisoccorso, oggetto d’indagine. “Al fine di dare una corretta informazione, si ritiene opportuno precisare che le recenti vicende giudiziarie che hanno coinvolto Dirigenti della Sanità regionale non inficiano l’erogazione del servizio di Elisoccorso attualmente garantito sul territorio regionale che, pertanto, continuerà ad essere regolarmente svolto”, afferma il direttore generale, dott. Bruno Zito.

Scandalo elisoccorso in Calabria: arrestati un responsabile del 118, un dirigente regionale e due manager [NOMI e DETTAGLI]