Reggio Calabria, il gruppo folk “I Peddaroti” festeggia i 40 anni di attività

Il gruppo folk di Reggio Calabria festeggia i 40 anni di attività, commozione e cordoglio per la perdita del presidente onorario Pippo Puglisi

peddaroti reggio calabriaIn un clima quasi surreale per la dolorosa perdita del presidente onorario Pippo Puglisi avvenuta la sera prima, si sono svolti ugualmente, per volere del compianto Pippo, i festeggiamenti per i 40 anni del gruppo folk “I Peddaroti”. “Una festa con la tristezza nel cuore –ha affermato il presidente del gruppo folk pellarese, Eugenio Alampima una festa portata avanti come voleva il nostro buon Pippo. Era un suo desiderio. Nonostante ormai sapesse che i suoi giorni sulla terra erano contati voleva fortemente che la festa si svolgesse. Noi, anche se con la morte nel cuore, subito dopo le esequie funebri abbiamo cercato di portare avanti il programma che avevamo allestito nel pieno rispetto della sua volontà e per onorare l’importante traguardo raggiunto dei 40 anni di attività. Un programma rispettato nella parte iniziale con il convegno-dibattito svoltosi subito dopo le esequie funebri presso l’Aula Magna Scuola Media Statale “Cassiodoro-Don Bosco” di Pellaro ma con modifiche nelle seconda parte conclusasi con una “fiaccolata” in memoria di Pippo Puglisi partita dalla scuola al termine del convegno e proseguita sino a Ribergo di Pellaro dove si è tenuto un momento di preghiera e benedizione. A conclusione della serata, un simbolico taglio della torta per i nostri 40 anni di attività nel ricordo di Pippo”. “1978-2018…..40 anni d’amore per le tradizioni… e la storia continua” questo lo slogano coniato per i quattro decenni del gruppo pellarese. Il convegno svoltosi presso l’aula magna della Scuola Media Statale “Don Bosco” di Pellaro ha testimoniato tutto quello che si è fatto in questi lunghi 40 anni di vita. Prima di dare la parola ai convenuti, il giornalista Demetrio Calluso, moderatore del convegno-dibattito, ha ricordato la figura di Pippo Puglisi. Successivamente, dopo i saluti della dottoressa Eva Raffaella Nicolò, dirigente scolastico della “Don Bosco” di Pellaro, il presidente dell’Associazione Culturale Gruppo Folk “I Peddaroti”, Eugenio Alampi, coadiuvato dal presidente Unione Folclorica Italiana, Beniamino Meloni, ha dato il via al dibattito sempre nel ricordo del compianto Pippo. Prima della conclusione del convegno sono stati consegnati due premi “Amici del Gira lu Mundu-Riconoscimento Enogastronomico” che il gruppo Folk “ I Peddaroti” in collaborazione con l’azienda reggina “Mallamaci Grandi Impianti” (presente in sala con il suo massimo esponente Nino Mallamaci), hanno consegnato al Panificio Malara  ed alla Macelleria Brancati per la passione e la professionalità che mettono ogni anno nel festival del folclore facendo degustare i propri prodotti ai gruppi partecipanti provenienti da tutto il mondo. Scambio di targhe ricordo anche tra il gruppo “I Peddaroti” ed il presidente e componenti dell’Unione Folclore Italiana . Commovente la consegna della targa ricordo ai familiari del compianto Pippo Puglisi giunti sul finire del convegno direttamente dalle esequie funebri. Il presidente del gruppo “I Peddaroti”, Eugenio Alampi, insieme al segretario Andrea Siclari con qualche lacrima agli occhi hanno consegnato la targa ai familiari del compianto Pippo. Interventi anche dal mondo politico reggino e calabrese. Il consigliere comunale di Reggio Calabria, Filippo Quartuccio, ha consegnato al presidente Alampi una targa ricordo di questi primi 40 del gruppo. Anche il Comune di Oppido Mamertina non ha fatto mancare il proprio contributo: il dottor Domenico Giannetta, presente in sala insieme al vice sindaco, avvocato Enzo Barca, ha consegnato personalmente una splendida targa ricordo al presidente Alampi esprimendo parole di apprezzamento ed affetto nei confronti del gruppo. Molto sentito, infine, l’intervento dell’onorevole Pasquale Tripodi, da sempre molto vicino al gruppo “I Peddaroti”.  Pergamene ricordo da parte del gruppo I Peddaroti per tutti gli altri gruppi folcloristici rappresentati in sala: “I Lanternari” di Bagaladi, “Gli Abatini” di Cataforio, “La Ginestra” di San Salvatore, “Irizema” di Bova Marina, “Asprumunti” di Cardato, “Avola Folk” di Siracusa, Gruppo Folk “Città di Castrovillari”, Gruppo Folkloristico “Città di Motta San Giovanni”, Gruppo Folkloristico “Città di Lazzaro”, Conservatorio “Grecanica”, Gruppo Folkloristico “Gazzara” di Palermo, Gruppo Folkloristico “Gergent” di Agrigento, “I Canterini di Spirito Santo”, Gruppo Folkloristico “I Strinari di Calabria”, Gruppo Folkloristico “Magna Graecia” e Gruppo Folkloristico “Minos”. Successivamente al convegno-dibattito, tutti i partecipanti si sono spostati con una lunga processione di “fiaccole” in località Ribergo, sempre a Pellaro, per ricordare il compianto Pippo. Giunti nella frazione Ribergo, vi è stato un momento di preghiera e benedizione; un simbolico taglio della torta ed i fuochi d’artificio che hanno suggellato i 40 anni del gruppo folk “I Peddaroti”.