Reggio Calabria: con Madama Butterfly il Teatro Cilea apre le porte ai giovani e agli studenti

butterfly cilea

Con Madama Butterfly il Teatro Cilea apre le porte ai giovani e agli studenti

butterfly cileaDa giorni, al Teatro Cilea, sono in corso le prove di Madama Butterfly di Giacomo Puccini che andrà in scena con la Direzione di Alvaro Lozano Gutierrez, la partecipazione dell’Orchestra del Teatro Cilea e del Coro Cilea, la regia di Renato Bonajuto e un cast internazionale prestigioso. Accanto a Liliana Marzano, nel ruolo della protagonista assoluta, ci saranno il tenore brasiliano  Max Jota (Pinkerton), il mezzosoprano spagnolo Lorena Valero (Suzuki), il soprano argentino Natalia Bocco (Kate Pinkerton), il tenore Didier Pieri (Goro), i baritoni  Salvatore Grigoli (Sharpless) e Giuseppe De Luca. Visto il consenso e la straordinaria partecipazione di tanti giovani alle  mozartiane “Nozze di Figaro” e all’esecuzione della “Messa da Requiem” di Verdi  il Comune di Reggio Calabria e il Direttore Artistico Domenico Gatto hanno deciso di  proporre alle scuole e agli studenti una serie di iniziative per promuovere la conoscenza dell’Opera lirica e del Melodramma: incontri con gli artisti, ascolti guidati e una replica straordinaria dello spettacolo mercoledì 14 alle ore 17 con un biglietto d’ingresso da 7 a 10 euro. Il primo istituto a rispondere con entusiasmo alla proposta è stato il sempre più attivo e dinamico Liceo Scientifico Leonardo da Vinci diretto dalla Professoressa Giuseppina Princi che svolge con costanza assiduità un percorso di studio e pratica musicale.

Domani mattina (mercoledì 7 febbraio) alle ore 10,30 presso l’Aula Magna dell’Istituto si terrà un incontro coordinato dalla Professoressa Marialuisa Fiore (docente del liceo e Maestro di musica) a cui interverranno il Direttore Alvaro Lozano Gutierrez, una parte del cast e il Direttore artistico Domenico Gatto. Non solo parole quindi, quello con gli studenti sarà un incontro con la musica e le melodie di Puccini capaci di appassionare intere generazioni nel passato e, siamo certi, anche i giovani di oggi.