Reggio Calabria, Falcomatà: “la fruizione delle cure specialistiche di qualità non può essere appannaggio di chi è dotato delle risorse economiche”

sindaco falcomatà Foto StrettoWeb / Simone Pizzi

Reggio Calabria, Falcomatà: “la fruizione delle cure specialistiche di qualità non può essere appannaggio di chi è dotato delle risorse economiche”

sindaco falcomatà

Foto StrettoWeb / Simone Pizzi

Una lettera da parte del Sindaco Metropolitano Giuseppe Falcomatà per affrontare e risolvere il grave problema dei pendolari della salute; destinatari: i vertici della regione e dell’Asp Calabresi e Siciliani. Un argomento particolarmente caro al Sindaco, quello dei suoi concittadini costretti a sottoporsi a visite o terapie in centri specialistici siciliani. Malati che, oltre a dover affrontare il duro calvario delle cure, rischierebbero di non potersi sottoporre a terapie, talvolta salvavita, a causa delle spese, per taluno, impossibili da sostenere.  “La fruizione delle cure specialistiche di qualità – scrive il Sindaco Metropolitanonon può, e non deve, essere appannaggio solo ed esclusivamente di chi è dotato delle risorse economiche necessarie per accedere alla sanità privata e per sostenere i costi di continui viaggi verso altre aree del Paese. Il compito di tutte le istituzioni della Repubblica Italiana (Regioni, Enti Locali, Aziende Sanitarie e Ospedaliere e Società partecipate), è proprio quello di rimuovere gli ostacoli di qualsiasi ordine, sia esso economico, sociale e infrastrutturale, che impediscono la tutela dei diritti costituzionalmente garantiti come quello alla salute e che ne minano l’effettività”. Questo l’accorato appello di Falcomatà, nell’introdurre la richiesta di cooperazione interistituzionale, perché si concretizzi un risultato importante e condiviso.

E Falcomatà si fa promotore di una soluzione concreta: “È intenzione dell’Amministrazione Metropolitana, che ho l’onore di guidare – prosegue il Sindaco nella sua missiva – farsi promotrice di un protocollo di intesa con la Società Bluferries S.p.a, società del gruppo Ferrovie dello Stato, affinché i cittadini dell’Area Metropolitana di Reggio Calabria, con comprovate e certificate esigenze sanitarie, possano attraversare lo Stretto, con traghetti o navi veloci, gratuitamente o comunque a prezzi agevolati”. Ecco che Falcomatà, nell’ottica di realizzazione di questo importante risultato chiede la collaborazione di tutte le Istituzioni, invitando i destinatari della lettera a manifestare prontamente la propria disponibilità “all’adozione di misure atte a garantire alla Società Bluferries S.p.a. la possibilità di venire incontro alle esigenze dei cittadini metropolitani di Reggio Calabria”. L’appuntamento per ufficializzare l’adesione a tale proposta è il 20 febbraio, alle ore 10 e 30, presso Palazzo Alvaro, sede istituzionale della Città Metropolitana di Reggio Calabria.