Processo Scajola, salta ancora la testimonianza di Berlusconi a Reggio Calabria: “impedimenti elettorali improrogabili, ascoltatemi dopo il 4 marzo”

LaPresse / Roberto Monaldo

L’avvocato di Berlusconi comunica l’impossibilità dell’ex premier a testimoniare a Reggio Calabria al processo Breakfast, in cui è imputato l’ex ministro Claudio Scajola

LaPresse / Roberto Monaldo

LaPresse / Roberto Monaldo

Salta ancora la testimonianza di Silvio Berlusconi al processo Breakfast, in svolgimento presso le aule del Tribunale di Reggio Calabria (al CeDir), con imputato l’ex ministro Claudio Scajola per la latitanza di Amedeo Matacena. L’avvocato del Cavaliere, Nicolò Ghedini, ha comunicato oggi al legale di Chiara Rizzo, moglie di Matacena, l’impedimento di Berlusconi alla presenza in riva allo Stretto per “impedimenti elettorali improrogabili“, legati evidentemente alla campagna elettorale in vista delle elezioni politiche del 4 marzo. Ghedini ha chiesto di posticipare la testimonianza di Berlusconi ad una data successiva al 4 marzo. Proprio Chiara Rizzo aveva citato Berusconi come teste per la difesa.