Polistena: la Legacoop solidale nei confronti della Cooperativa sociale Alba vittima di un atto intimidatorio

La Legacoop solidale nei confronti della Cooperativa sociale Alba di Polistena vittima di un atto intimidatorio

carabinieri (2)Nella notte di ieri si è consumato l’ennesimo atto vile nei confronti della Cooperativa Sociale Alba di Polistena. Ignoti si sono introdotti all’interno del capannone adibito a deposito e custodia degli automezzi e macchinari, portando via tutto. Ingente il danno economico, ma soprattutto la rabbia e contemporaneamente lo sconforto e l’ amarezza provocata nei Soci. La cooperativa Alba, socia del consorzio Macramè, da qualche anno esegue per conto dello stesso consorzio, come attività principale, i lavori di manutenzione e raccolta frutto nei terreni proveniente da confisca e sequestri da parte dell’autorità giudiziaria. Tale azione delittuosa vede ancora una volta colpire il lavoro dei Soci di cooperative sociali che con impegno, abnegazione e sacrificio cercano, attraverso la gestione dei beni confiscati, l’opportunità di riscatto per la Calabria e la possibilità di riconquistare la speranza di continuare a vivere in questa terra, attraverso la diffusione di una nuova cultura, quella della legalità .” Ai Soci ed ai tanti lavoratori impegnati nelle attività della cooperativa “Alba”, va tutta la nostra solidarietà e vicinanza. Legacoop Calabria condanna fermamente tali azioni, che offendono quanti come Noi ogni giorno si spendono per costruire un tessuto sociale, economico e produttivo libero da ogni forma di mafia, convinti che il respingere con forza tali atti, sia fondamentale a tutta la società civile per contrastare l’arroganza della malavita e riaffermare i fondamentali principi di  giustizia e legalità”, concludono Il Resp. Reg.le LegacoopSociali, Lorenzo Sibio e il Presidente Legacoop Calabria, Angela Robbe.