Messina: porte aperte al MuMe per i ragazzi del Centro Casa Ahmed

Un percorso di integrazione socioculturale passa dal Museo di Messina:  i minori ospiti di casa Ahmed in visita al MuMe

museo messinaUna iniziativa di particolare interesse sociale è stata promossa dalla struttura per la primissima accoglienza Casa Ahmed con il Polo Regionale di Messina nell’ambito del programma di integrazione dei minori stranieri ospiti del Centro. Il progetto condiviso dalla Direzione del Polo e dal coordinatore della struttura Giuseppe Silvestro con il supporto di Maria Andaloro e di educatrici per le simultanee traduzioni in lingua inglese e francese prevede visite guidate con scansione settimanale di gruppi di ragazzi, per lo più provenienti dall’Africa subsahariana, al Museo regionale di Messina, orientate alla conoscenza della storia della città di Messina con particolare riferimento alla mediterraneità del suo patrimonio artistico ed è stato avviato il 24 gennaio  dal direttore del nuovo MuMe Caterina Di Giacomo. Gli obiettivi finalizzati ad assicurare ai minori margini sempre più ampi di integrazione sociale nel territorio attraverso l’apprendimento delle principali coordinate di educazione e sviluppo civile sono stati successivamente sostanziati dalla collaborazione degli studenti della 4 classe sez.C indirizzo linguistico, del Liceo F.  Bisazza di Messina attualmente coinvolti nel progetto di alternanza scuola lavoro “Dentro l’Arte” presso il Museo, che hanno condotto la visita del 31 gennaio con il coordinamento dei tutor Giusy Larinà, funzionario del Museo e Giuseppina Giocondo, docente dell’Istituto. Il calendario delle prossime visite consentirà a tutti i minori ospiti di casa Ahmed di visitare l’importante sito ed eventualmente di ripetere la gratificante esperienza .