Messina: sigilli a impianto carburante abusivo, sequestrati 9mila litri di gasolio

Messina: sigilli a impianto carburante abusivo, sequestrati 9mila litri di gasolio, due imprenditori sono stati denunciati, il valore del sequestro è di oltre 30mila euro

FinanzaUn impianto abusivo di distribuzione di carburante contenente 9.000 litri di gasolio è stato sequestrato dalla Guardia di finanza a Sant’Agata di Militello, nel Messinese. La violazione contestata riguarda l’illecita commercializzazione di prodotto energetico e per due imprenditori della zona è scattata la denuncia. I responsabili rischiano da uno a cinque anni di reclusione oltre a una multa non inferiore a 7.746 euro. Il valore complessivo dell’impianto e del gasolio sequestrati ammonta a oltre 30.000 euro. Le indagini hanno consentito di verificare che l’impianto, composto da una cisterna munita di erogatore automatico e due pistole erogatrici, era completamente abusivo, in quanto sprovvisto di qualsiasi autorizzazione amministrativa e delle certificazioni antincendio previste, rappresentando un potenziale pericolo di infiammabilità e scoppio. A seguito dell’attività di intelligence svolta dai finanzieri sono stati scoperti alcuni trasferimenti di prodotto energetico, che avvenivano soprattutto nei fine settimana e al di fuori dei circuiti ufficiali di distribuzione. I successivi riscontri hanno consentito di acquisire tutti gli elementi necessari per procedere al sequestro dell’impianto e dell’ingente quantitativo di prodotto energetico detenuto in totale evasione di imposta.

(Loc/AdnKronos)