Messina, De Luca contro Accorinti e De Cola: “Continuano a mentire spudoratamente, sono pronto a dimostrarlo in un pubblico confronto”

cateno de luca

De Luca: “Accorinti e De Cola continuano a mentire spudoratamente: hanno solo il demerito di non saper amministrare Messina e sono pronto a dimostrarlo in pubblico confronto”

cateno de lucaA fronte dell’impietoso ed analitico resoconto che abbiamo consegnato alla stampa venerdì scorso inerente all’assenza di progetti esecutivi ed alla mancata attivazione della spesa della città di Messina per i cantieri delle infrastrutture finanziate con risorse assegnate per legge con il masterplan e patto per il sud, il buon De Cola portavoce del sindaco Accorinti, invece di chiedere scusa e dimettersi rilancia con la mistificazione e le falsità nel malcelato tentativo di giustificare l’imbecillita’ amministrativa di Accorinti e dei suoi sodali” – Lo ha dichiarato il candidato sindaco on.Cateno De Luca in replica al comunicato stampa dell’assessore De Cola sui dati su Masterplan e Patto per il  Sud presentati dal deputato regionale di Sicilia Vera. “Se Accorinti e De Cola sono così convinti dei loro numeri e della loro efficienza facciamo un bel confronto pubblico con me così la città sarà in grado di capire chi dice la verità e chi fa finta di amministrare Messina per non chiari interessi sicuramente non di carattere generale. Confermo che non esistono gli undici progetti esecutivi per la messa in sicurezza del territorio sbandierati da Accorinti; che la città di Messina non ha partecipato a numerosi bandi per le aree protette come Ganzirri; che ha perso soldi per le indagini di messa in sicurezza per scuole e strutture pubbliche; che non riesce a spendere oltre 150 milioni di euro che Messina ha avuto assegnato per legge; che la loro inettitudine politica ed amministrativa tiene fermi nei cassetti da oltre un anno i soldi con io rischio di perderli definitivamente per assenza di progetti cantierabili tranne la messa in sicurezza del torrente Cataratti Bisconte che risale al sindaco Buzzanca”.