Intervento del ministro De Vincenti all’iniziativa “Imprese che crescono” a Lamezia Terme

Mario Tosti
Mario Tosti

Mario Tosti

“Oggi è una bella occasione di sviluppo”. Ha esordito così il ministro della coesione Claudio De Vincenti rivolgendosi al presidente della Giunta della Calbria Mario Oliverio e ai tantissimi imprenditori che sono interventi all’iniziativa organizzata dalla Regione “le imprese che crescono”, in corso di svolgimento a Lamezia Terme nella sede della Fondazione Terina. “Voglio darvi il senso – ha proseguito il ministro – delle azioni di governo condotte con forte sinergia con la Regione Calabria, partendo da un dato di fatto: il divario che con la crisi del 2008 si era andato ampliando tra Nord e Mezzogiorno. Situazione – ha specificato – che ha fortemente inciso sull’occupazione giovanile e soprattutto sulla perdita di speranza per il futuro. Negli ultimi tre anni abbiamo messo in moto l’economia del Mezzogiorno che, grazie anche a voi imprenditori e alla Regione, il Pil è cresciuto un po’ più della media nazionale e del 56% di quello del Centro-Nord. In tre anni di governo abbiamo recuperato 300 mila posti di lavoro rispetto ai 500 mila persi negli anni precedenti e l’export cresce più di quello del Centro-Nord e quello della Calabria cresce più di quello delle altre regioni meridionali. Merito del lavoro di voi imprenditori, dei lavoratori e di quello della Giunta Oliverio”.  A Rafforzamento di ciò De Vincenti ha citato gli investimenti previsti nel Patto Calabria e in quello della città metropolitana di Reggio Calabria, gli investimenti per la ferrovia jonica, la viabilità, il dissesto idrogeologico, il progetto “scuole sicure”. E entrando nel dettaglio delle cifre, il ministro ha detto che sono 620 i milioni di euro cantierizzati, 100 in affidamento e 2 in progettazione. E poi ha parlato della Zes “con la quale – ha detto – la Calabria si colloca al centro dei mercati commerciali con il porto di Gioia Tauro e con le altre strutture della logistica. Un fatto importante per tutto il sistema produttivo calabrese”. Ha poi ricordato il risultato del credito d’imposta: “complessivamente 1,5 milioni di euro le richieste d’investimento, in Calabria si raggiungono i 650 milioni. Nella legge di bilancio 2018 abbiamo aumentato la dotazione finanziaria. Un altro strumento importante attivato nel 2017 è quello della decontribuzione al 100% per i giovani meridionali che hanno portato al risultato di 113 mila contratti a tempo indeterminato, in Calabria 10 mila. Voglio ricordare, inoltre, altre due strumenti importanti che abbiamo introdotto: il fondo per la crescita imprenditoriale e il progetto ‘Io resto al Sud’ che dal 15 gennaio ad oggi ha prodotto 5 mila domande in corso di programmazione”. “Il dovere delle istituzioni – ha concluso il ministro De Vincenti – è di essere a supporto di queste capacità, di questo protagonismo. Abbiamo imboccato la strada giusta. Dobbiamo continuare e percorrerla”.