fbpx

Inflazione: Federdistribuzione, ancora in frenata, pesa debolezza consumi

Roma, 28 feb. (AdnKronos) – “Prosegue il rallentamento nel tasso di variazione dei prezzi, una tendenza che continua regolarmente dai picchi registrati all’inizio del 2017, dovuti agli incrementi nei prodotti ortofrutticoli per fattori climatici”. Ad affermarlo in una nota è Giovanni Cobolli Gigli, il presidente di Federdistribuzione, commentando i dati provvisori di febbraio diffusi oggi dall’Istat che registrano un tasso complessivo di inflazione pari al +0,6% rispetto allo stesso mese del 2017.
“Analizzando le punte di inflazione dei primi mesi del 2017 proseguite fino a marzo -sottolinea-, è ragionevole attendersi che, se non interverranno fattori anomali, anche nei prossimi mesi i prezzi continueranno a evidenziare variazioni modeste. Il fatto che l’inflazione in questo periodo non mostri tensioni è testimoniato dall’ inflazione di fondo, attestata da tempo ben al di sotto dell’1% (a febbraio 0,7%)”.

Adnkronos