Rifiuti, nuovo impianto in Sicilia. Fit Cisl: “Messina ne approfitti per aumentare la sua quota di differenziata”

Differenziata, la Fit Cisl sull’annuncio del presidente Musumeci di un nuovo impianto biologico: “Ottima notizia ma sinora c’è stato un chiaro fallimento delle politiche sui rifiuti. Messina ne approfitti per aumentare la sua quota”

rifiuti messina“Accogliamo con entusiasmo l’annuncio del Presidente della Regione, Nello Musumeci, secondo il quale tra un anno sarà attivo un nuovo impianto tecnologico per il trattamento meccanico biologico dei rifiuti a supporto della raccolta differenziata”. È il commento del segretario provinciale della Fit Cisl, Letterio D’Amico, alle dichiarazioni del governatore che annuncia superato il contenzioso che non permetteva il prosieguo dell’appalto già aggiudicato. “La notizia non poteva arrivare in un momento migliore, vista la precaria situazione di Messinambiente e le nubi sul futuro della nuova MessinaServizi che dovrebbe prenderne il posto. Ci auguriamo che questa notizia possa far ripartire di slancio le iniziative, e risollevi la città dalla misera quota del 13,36% di raccolta differenziata che, al momento, non è neanche lontanamente paragonabile alla quota del 60% fissata per legge. Messina, infatti, – prosegue D’amico – si ferma al 272mo posto in Sicilia“. Per il segretario provinciale della Fit Cisl “un chiaro fallimento delle politiche fino ad oggi attuate sui rifiuti“.