fbpx

Engie: sindacati incontrano Tajani su possibile dumping contrattuale

Roma, 27 feb. (AdnKronos) – Le segreterie nazionali di Filctem Cgil, Flaei Cisl, Femca Cisl, Uiltec Uil, sono state ricevute ieri a Roma dal presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani in merito alla vertenza Engie, dopo la disdetta unilaterale da parte della multinazionale francese dei contratti nazionali di lavoro del settore elettrico e gas-acqua e l’espressa volontà di passaggio dei lavoratori interessati al ccnl metalmeccanico. Il sindacato, si legge in una nota congiunta, ha evidenziato che tutto questo sta avvenendo alla vigilia della prossima apertura del mercato elettrico, che vede coinvolti oltre 20 milioni di utenti, attualmente nel mercato tutelato.
Tale scelta può aprire a scenari di dumping sociale ed economico, ha sottolineato in un comunicato stampa il presidente Tajani alla fine dell’incontro, sui quali lo stesso si è impegnato a vigilare.
Nel corso dell’incontro è stata valutata l”opportunità del coinvolgimento delle istituzioni europee sui temi del dumping contrattuale e della concorrenza sleale, per cui i sindacati predisporranno una nota specifica da sottoporre al presidente Tajani, che si è reso disponibile, al fine di ricercare elementi legislativi in ambito europeo circa la concorrenza e la sicurezza ambientale.

Adnkronos