Elezioni, Siclari raduna centinaia di amministratori a Reggio Calabria [GALLERY]

/

Elezioni, Siclari raduna centinaia di amministratori a Reggio Calabria e rilancia: “sanità, stop al commissariamento. Ecco la mia proposta, il nostro impegno”

siclari (2)Oltre 200 gli amministratori hanno accolto l’invito del candidato al Senato nel collegio di Reggio Calabria Marco Siclari e, ieri sera, hanno gremito la sala dell’È Hotel insieme a simpatizzanti e militanti di Forza Italia. In supporto è arrivato anche dal vice coordinatore regionale di Forza Italia Nino Foti un messaggio che è stato letto alla platea:«Forza Italia è con Marco Siclari. Purtroppo, impegni personali mi portano fuori regione e, quindi, non posso essere fisicamente tra voi. Marco è un giovane reggino che ha tutte le caratteristiche per vincere e portare in alto la nostra provincia. Lo sosteniamo convintamente durante questa campagna elettorale e anche dopo, nello spirito che ha sempre contraddistinto il nostro partito». Anche il consigliere comunale di Forza Italia del comune di Reggi Calabria, Pino D’Ascoli inizialmente non d’accordo sul metodo del partito per la scelta dei candidati, ha pubblicamente sostenuto Siclari con un messaggio: «Non posso che essere entusiasta della candidatura al Senato della Repubblica dell’amico e collega Marco Siclari. Avrei voluto essere con voi a dimostrare la mia vicinanza e il mio sostegno a Marco ma impegni familiari mi portano a Roma. Scrivo queste poche parole per confermare, ancora una volta, come la scelta di puntare su Marco Siclari, sia una scelta vincente, nella convinzione che la sua esperienza e la sua professionalità saranno per tutta la provincia reggina un motivo di fierezza perché sarà in grado di rappresentare la nostra terra in modo egregio al Governo». Hanno accolto positivamente l’invito di Scilari anche la coordinatrice regionale di Forza Italia Jole Santelli e i candidati forzisti Maria Tripodi e Domenico Giannetta. Tutti hanno confermato il valore del medico villese e della sua candidatura sottolineando come, solo rimanendo unito, il partito potrà dare grandi risposte a una Calabria che soffre di troppe emergenze. E proprio su una di queste si è voluto soffermare Siclari che, dopo aver analizzato insieme ai presenti i punti del programma, ha preso l’iniziativa spostando questa campagna elettorale su un piano fatto di concretezza. «Sono qui per metterci la faccia e per prendere un impegno con voi amministratori e con i nostri concittadini  – ha confermato Siclari – e lo voglio fare proponendo ai coordinatori dei partiti della coalizione di centrodestra, in rappresentanza di tutti i candidati, di firmare un documento che ci impegna a porre fine al commissariamento che sta interessando un’intera popolazione che paga le tasse e che si vede privata del diritto fondamentale alla salute sancito dall’art 32 della Costituzione, con l’obiettivo di garantire l’accesso presso strutture pubbliche e private accreditate per ricevere assistenza sanitaria adeguata ed efficiente, in modo dignitoso e secondo quanto previsto dalla Costituzione che trova attuazione nel nostro servizio sanitario nazionale nato con la legge del 23 dicembre 1978 n 833. Basta guardare alla politica come a un mestiere. Adesso è il momento di schierarsi in modo netto dalla parte dei cittadini e sulla sanità non si può più scherzare o temporeggiare. Hanno portato l’intero sistema sanitario al collasso tagliando da 11 fondi e assistenza senza criterio e senza considerare la qualità del servizio offerto. Questo – ha proseguito il candidato di FI – non possiamo più permetterlo e con questo documento l’impegno lo prendiamo con i cittadini. L’obiettivo di far uscire la Calabria dal commissariamento della sanità. L’obiettivo è avere più risorse da destinare alle strutture sanitarie esistenti e alle nuove strutture che si devono realizzare nel rispetto e nel fabbisogno dei cittadini». Un punto che, da medico, sta particolarmente a cuore a Siclari, motivo che lo ha spinto ad andare oltre le parole e passare ai fatti che si concretizzeranno da giorno 5 marzo in poi. Dopo questo primo incontro con gli amministratori, il candidato al senato Marco Siclari incontrerà i cittadini in piazza e lo farà nella sua città Villa San Giovanni. Questa sarà l’occasione per chiarire ulteriormente i punti del programma e le idee che Siclari ha ben chiare per il rilancio della sua terra.