Elezioni, Grasso svela i piani di LeU: “Governo con il M5S? No a pregiudizi, dipende dalle proposte”

Elezioni, Grasso svela i piani di LeU: “se ci fossero le condizioni per cui i nostri principi possono trovare applicazione al governo siamo aperti al dialogo con il M5S”

grasso m5s“Noi siamo una sinistra progressista di governo, dal punto di vista istituzionale disponibili a un governo che possa portare avanti i nostri principi, valori idee, sul lavoro sulla scuola, sull’economia. Se ci fossero le condizioni per cui” le proposte “corrispondono a quelli che sono i nostri valori e i nostri principi perché no?”: così il leader di LeU Pietro Grasso al videoforum di Repubblica Tv, ricordando però che i grillini sono “ondivaghi e in fase di mutazione genetica”. Non ci sono però, “pregiudiziali”, queste ci sono “solo con la destra”. ”Se ci fossero le condizioni per cui i nostri principi possono trovare applicazione al governo – ha ribadito Grasso – siamo aperti al dialogo”. Il Movimento, però, è ancora “in fase di mutazione genetica, cercano di rassicurare tutti, sono ondivaghi quindi non è ancora chiara la loro posizione”. Quanto alle posizioni di Laura Boldrini rispetto ai grillini, “se il M5S è quello che lei ha conosciuto alla Camera, è chiaro che deve dire così ed è giusto che lo faccia, se invece ci sono cambiamenti… Sono diversi adesso, avevano detto” ad esempio “mai alleanze e ora ammettono che siano possibili”. Se invece sono “contro l’immigrazione e i nostri principi, allora Boldrini ha ragione e non c’è possibilità di incontro. Ma io come capo politico ho il compito di fare una sintesi”. La candidatura di Matteo Renzi al Senato dopo aver perso il referendum costituzionale “rientra in quella incoerenza della politica – ha detto Pietro Grasso -. Veramente aveva anche detto che avrebbe lasciato la politica se avesse perso il referendum…”.