fbpx

Elezioni: Berlusconi, ex M5S faranno loro Gruppo, bene i sì a nostre leggi

Roma, 22 feb. (AdnKronos) – “Se dei parlamentari, di qualsiasi schieramento, condividessero qualche nostro provvedimento e volessero votarlo, la cosa non potrebbe che farmi piacere”, è “quello che noi abbiamo fatto stando all’opposizione. Così funziona il rapporto tra avversari politici in una democrazia matura e questo non c’entra nulla con il vincolo di mandato: votare un provvedimento giusto non significa cambiare schieramento”. Così Silvio Berlusconi, ospite di ‘Circo massimo’, su Radio capital, spiega le parole dei giorni scorsi su un’eventuale disponibilità ad accogliere ex parlamentari del Movimento 5 stelle, ribadendo che si è trattato di affermazioni ironiche.
Quanto a possibili ingressi in Forza Italia dopo le elezioni, “non credo che ne avremo bisogno, i nostri calcoli -sottolinea l’ex premier- sono che avremo una maggioranza sia alla Camera che al Senato”. E quanto a ipotetici fuoriusciti da M5S, “andranno nel Gruppo Misto e siccome mi sembra che non saranno pochi, costituiranno un loro Gruppo nel Gruppo Misto”.
“Quando noi presentiamo un provvedimento, se qualcuno lo vota perchè gli piace e pensa che sia favorevole all’Italia e agli italiani -ribadisce in conclusione Berlusconi- siamo felici di questo voto degli altri”.

Adnkronos