Il Comitato Calabria Cinetourism a Roma tra arte e produttori cinematografici

Il Comitato Calabria Cinetourism a Roma tra arte e produttori cinematografici per il Movie’s experince Partnership con università, Confindustria, Camera di Commercio

Il Comitato Calabria Cinetourism nella figura del suo Presidente Prof. Michela Mantovani è stato invitato 10 febbraio al ballo in maschera di beneficienza per la Fondazione Santa Francesca Romana al Museo Palazzo Doria Pamphilij di Roma. Galleria dotata di un eccezionale patrimonio artistico che va dall’arte romana al Caravaggio. Durante la serata conviviale a cui hanno preso parte alte personalità internazionali in rappresentanza delle varie nazioni si è instaurato un rapporto di collaborazione per la produzione di film in Calabria con il produttore Giovanni Cottone della  STEMO PRODUCTION S.r.l.,  società di produzione e distribuzione cinematografica la cui linea editoriale si basa su tematiche sociali. La capacità della Stemo di finanziare e distribuire i propri film, la rende una società molto dinamica e produttiva a livello internazionale. Negli ultimi anni attraverso le coproduzioni ha creato dei forti contatti che le hanno permesso di ampliare la propria attività nel mercato  estero.  Il Presidente Mantovani ha inoltre consolidata il rapporto di collaborazione con Alberto Spelda Presidente di  Fenalc ( Federazione nazionale liberi circoli che conta circa 8.000 circoli e alcuni milioni di associati) che incentra la propria attività sulla promozione, la sensibilizzazione,   socializzazione,  valorizzazione ed  integrazione delle minoranze e di alcune categorie di soggetti che sono in condizione di marginalità sociale: giovani, anziani e diversamente abili. La Fenalc metterà a disposizione le varie sedi istituzionali. Inoltre la federazione intrattiene  rapporti internazionali con le ambasciate di Brasile, Venezuela, Perù oltre che paesi dell’ est e del mondo arabo estremamente importanti per le coproduzioni cinematografiche. Gli illustri ospiti hanno avuto l’eccezionale esperienza di cenare fra dipinti di Tiziano, Caravaggio e sculture del Bernini, facendo lievitare l’atmosfera a tempi passati quasi inseriti in film di Luchino Visconti in cui la raffinatezza della location faceva rivivere personaggi e così tutti gli invitati erano preziosi tasselli di un puzzle che era poi il film.  Ed è su questa linea di Movie’s experience  che il comitato ha in animo di produrre film in Calabria in cui il cast saranno i residenti e soci del Comitato che racconteranno la Calabria Positiva e colorata per contrastare il nero della cronaca.  Il comitato è stato istituito dalla prof. Michela Mantovani ed i suoi studenti  nel 2017 ed  ha in animo di incentivare le produzioni cinematografiche nella regione, fornendo supporto  logistico, location e prodotti tipici locali offrendo così nuove opportunità di crescita sociale e di occupazione per i giovani.  La particolarità del Comitato – grazie al brand Università “Mediterranea”- di aver coinvolto le più importanti istituzioni calabresi come  Confindustria,   Camera di Commercio, Confprofessioni Calabria, Fincalabra, Ordine degli Architetti, Ordine dei dottori Agronomi, degli avvocati … che hanno siglato una convenzione con il  Corso e workshop in  Europrogettazione avanzato di 32 o 80 ore +stage dell’ università “Mediterranea” per agevolazioni economiche del  20% per i loro iscritti. La Prof. Mantovani è anche direttore del corso che ha tra gli altri un modulo di insegnamento su   Turismo, beni culturali, audiovisivo. Il corso è unico in Italia in quanto la  frequenza al corso di 80 ore  è considerata titolo valido per l’ammissione a socio ASSOEURO  (prima associazione italiana di tutela degli europrogettisti). (Scadenza bando 1 marzo). Le prestigiose istituzioni partner del corso  sono  fondamentali per il trade union con le aziende a loro associate che intendono promuovere nel mondo la Calabria positiva ed i loro prodotti inseriti nella trama dei  film con la particolare modalità del product placement. Inoltre per le aziende della filiera esterna al cinema ( es. food&Beverage , moda,  etc.. ) che investiranno nelle produzioni potranno beneficiare  delle importanti agevolazioni del tax credit del 30%-40%  (compensazione di  debiti fiscali quali  IRES, IRPEF , Iva, contributi previdenziali), diventando così investitori ed avendo poi una percentuale sugli incassi del film.