Città Metropolitane, Decaro: “il problema maggiore è il rapporto con le regioni”

Città Metropolitane, Decaro: “il problema maggiore è il rapporto con le regioni”

città-metropolitana-reggioInterrogato sui problemi inerenti alla sicurezza e ai rapporti sulle Regioni, il sindaco di Bari e presidente dell’Anci, Antonio Decaro ha spiegato oggi a Venezia, nella sede del Comune di Ca’ Farsetti, le maggiori criticità delle aree metropolitane.”Il rapporto con le Regioni è il problema più grosso delle città metropolitane, ci sono Regioni che non riconoscono il ruolo di queste istituzioni nelle pianificazioni. Le Regioni – ha spiegato – pensano di gestire le attività dei Comuni che appartengono alla città metropolitana”. “Ci sono stati problemi enormi – ha aggiunto – all’avvio di sicurezza dei bilanci messi in crisi dai tagli, i sindaci hanno chiesto al Governo il taglio del 20% sui trasferimenti in assenza di intese tra le parti. Oggi c’è più disponibilità, ma ci devono essere fondi parametrati alla popolazione per evitare di rischiare concorrenze”. Quanto alla sicurezza secondo Decaro “Alcune responsabilità non sono in capo ai sindaci, ma oggi ci è possibile interloquire con questura e prefettura. E’ importante per discutere sui temi legati a decoro e sicurezza urbana, temi a cui cittadini chiedono risposte direttamente al sindaco. Con la convocazione del tavolo metropolitano oggi è possibile interloquire con le forze dell’ordine, c’è la possibilità di fare ordinanze su temi di pertinenza. E’ fondamentale contrastare attività illecite come lo spaccio o l’estorsione nei parcheggi abusivi, perché spesso le sanzioni amministrative/penali non trovano applicazione, il Daspo ci permetterebbe di allontanare questi soggetti”.