Chiusura del punto vendita Unieuro di Messina, Filcams-Cgil: “inaccettabile decisone aziendale, chiediamo l’attivazione degli ammortizzatori sociali”

La Filcams fa presente come l’azienda ha ribadito la volontà di lasciare Messina ed ha assunto vaghi impegni rispetto ad una possibile riapertura in tempi non certi

unieuro2Ieri si è tenuto il primo incontro con l’azienda Unieuro in merito alla ventilata chiusura del punto vendita di Messina.  La Filcams fa presente come l’azienda ha ribadito la volontà di lasciare la città ed ha assunto vaghi impegni rispetto ad una possibile riapertura in tempi non certi.

 “Riteniamo – dichiara il segretario generale della Filcams di Messina Francesco Lucchesi  – inaccettabile la chiusura tout court del punto vendita messinese. L’azienda è nelle condizioni di poter ancor usufruire degli ammortizzatori sociali e così facendo verrebbe incontro ai 22 lavoratori che invece rischiano di trovarsi senza occupazione e senza reddito. Abbiamo inoltre fatto presente all’azienda che un’eventuale ricollocazione  in altri punti vendita deve interessare tutto il personale e non solo alcuni come proposto dalla stessa”.

Per la Filcams è comunque importante che l’azienda torni indietro rispetto alle decisioni comunicate per evitare la chiusura di un’altra realtà commerciale nel territorio e altri problemi occupazionali. La categoria della Cgil dei lavoratori del commercio attiverà tutte le azioni possibili per la massima salvaguardia dei posti di lavoro.