Chiudono i punti vendita Promod, Fisascat Cisl Sicilia: “Lavoratori frastornati, mantenere i livelli occupazionali”

Fisascat Cisl Sicilia: “Avviare una riflessione sulle motivazioni che inducono i colossi della Distribuzione Moderna Organizzata ad abbandonare la nostra terra, lasciando senza occupazione centinaia e centinaia di lavoratori”

PromodPromod ha inviato l’avvio delle procedure di licenziamento collettivo per 176 dipendenti per cessazione attività dei 37 punti di vendita presenti nel territorio italiano e degli uffici di Cinisello Balsamo. ”I lavoratori sono frastornati – afferma Mimma Calabrò Segretario generale Fisascat Cisl Sicilianon si poteva immaginare un tale epilogo. A rischio, pertanto, 176 lavoratori di cui 19 impiegati tra Palermo e Catania. Con la procedura di licenziamento collettivo avviato la scorsa estate a Palermo a seguito della chiusura del punto vendita Promod di via Ruggiero Settimo non credevamo si potesse arrivare a tali successive e drastiche determinazioni. Auspichiamo che nel corso della trattativa che sarà avviata a livello nazionale si possano trovare soluzioni alternative alle determinazioni prese dalla Società a tutela e mantenimento dei livelli occupazionali. Occorre comunque – conclude la Calabrò – avviare una riflessione sulle motivazioni che inducono i colossi della Distribuzione Moderna Organizzata ad abbandonare la nostra terra lasciando senza occupazione centinaia e centinaia di lavoratori“.