fbpx

Tappa Chiaravalle-Taurianova, Perri: “la gara è stata fondamentale per il territorio”

Tappa Chiaravalle-Taurianova, Perri: “la gara è stata fondamentale per il territorio”

comune di TaurianovaCentoventuno sono stati i corridori che il 26 febbraio 1998 hanno partecipato alla tappa Chiaravalle-Taurianova, dominata da Michele Bartoli. Sarà invece Rodolfo Massi a vincere quel Giro di Calabria. Per capire l’importanza e la qualità (e quantità) dei ciclisti che hanno preso parte alla tappa che concluse la competizione, basti pensare che ben quattro corridori sono stati campioni del mondo, in tre hanno conquistato sei coppe del mondo, due hanno vinto la medaglia d’oro alle olimpiadi di Atene e di Londra, e in quattro hanno trionfato al Giro d’Italia. A ricordare l’evento ci ha pensato un’associazione ciclistica taurianovese con un calendario dedicato alla gara e, corredato di foto e articoli di giornale del tempo, distribuito in tutta l’area della piana. Anche Maria Teresa Perri, all’epoca assessore allo sport del Comune di Taurianova con amministrazione Biasi, e attuale consigliere comunale del gruppo “Innamorati di Taurianova”, evidenzia a vent’anni dalla gara, che tra l’altro si svolse sotto una pioggia battente accentuandone la spettacolarità, l’importanza di una manifestazione che diede lustro alla cittadina taurianovese e a tutto il comprensorio. “Se a distanza di molti anni – ha affermato la Perri – viene ricordata la fase finale del Giro di Calabria che si concluse proprio a Taurianova, ciò vuol dire che la scelta di puntare su quell’evento fu lungimirante e positiva per la nostra cittadina. Le ricadute economiche e di immagine furono notevoli, così come, grazie a quell’investimento Taurianova entrò a far parte di un circuito fino ad allora esclusivo appannaggio di altri comuni”. Lo sforzo fu notevole per organizzare l’evento e fare in modo che i partecipanti alla gara con tutto il seguito, trovassero la giusta ed adeguata accoglienza: “Ci tengo ancora oggi – conclude la consigliera Maria Teresa Perri – ringraziare Diego Demaio e Salvatore Sisinni, funzionari comunali, che diedero un contributo determinante alla riuscita dell’evento. La gara fu un momento importante per tutta il territorio, e così come tante altre iniziative portate avanti in quegli anni, servirono per il rilancio turistico, ed economico di Taurianova.