Barcellona Pozzo di Gotto: il progetto “Dusty Educational” arriva nelle scuole

scuola-675

Dusty Educational è un programma di educazione ambientale centrato sul tema della trasformazione dei rifiuti che coinvolgerà i bambini delle scuole primarie e secondarie di primo grado di tutti gli Istituti Comprensivi di Barcellona Pozzo di Gotto. L’iniziativa, proposta e coordinata direttamente da Dusty, Società appaltatrice dei servizi d’igiene ambientale nel nostro Comune, prevede un mese di incontri nelle scuole, con il coinvolgimento di studenti, insegnanti e famiglie, durante i quali si affronterà una tematica di grande attualità – la tutela dell’ambiente – per concorrere tutti insieme – comune, agenzie educative, famiglie e lo stesso gestore dei servizi – a formare le nuove generazioni all’educazione ambientale, al rispetto del territorio ed alle buone pratiche. Nel corso del progetto, professionisti della Dusty forniranno a tutte le scuole che hanno aderito strumenti utili per inserire l’educazione ambientale in modo pratico e divertente all’interno dei percorsi didattici. A questa prima fase didattico informativa ne seguirà una pratica, che vedrà partecipi gli studenti nelle visite alle isole ecologiche mobili che a breve saranno collocate sul nostro territorio e al centro comunale di raccolta. “Anche questa volta il riscontro delle istituzioni scolastiche rispetto alla tematica oggetto del progetto è stato assolutamente positivo; tutti gli Istituti comprensivi barcellonesi hanno aderito al Dusty Educational e l’interesse mostrato rispetto al tema dell’educazione ambientale continua ad essere alto. In sinergia con l’azienda che gestisce il servizio di igiene ambientale sul territorio abbiamo ritenuto fondamentale investire nella formazione dei più giovani. Sin dal nostro insediamento abbiamo puntato i riflettori sull’argomento, che è stato oggetto di numerosi progetti promossi dall’Amministrazione che si sono susseguiti alla biblioteca comunale per ragazzi e che hanno visto migliaia di bambini impegnati in attività ludico-ricreative per tutta la durata dello scorso anno scolastico. Progetti che sono stati realizzati con il prezioso contributo di professionisti del settore e che sono stati premiati con appositi finanziamenti della Regione Sicilia per la loro validità didattica. Continueremo a lavorare in questa direzione, con la consapevolezza che investire sulla formazione dei bambini è fondamentale per realizzare concreti processi di cambiamento”.