Barcellona Pozzo di Gotto: disposte le misure di sicurezza in occasione del Carnevale 2018

Ecco le disposizioni in materia di polizia urbana e di tutela della pubblica incolumità in occasione del Carnevale 2018 a Barcellona Pozzo di Gotto

CarnevaleIl sindaco ha disposto che premesso che nel periodo del Carnevale si sono verificati in passato frequenti episodi di malcostume che a causa dell’utilizzo indiscriminato di bombolette spray, ovvero di altri oggetti o strumenti atti a sporcare, turbano l’ordinato svolgimento della vita cittadina, imbrattano e/o sporcano le vie, i fabbricati e i monumenti, e possono financo cagionare pericolo o danno a persone o a cose di proprietà pubblica o privata; che ciò provoca turbativa nel decoro urbano e nella convivenza civile, nonché disagio nei cittadini vittime del richiamato utilizzo indiscriminato di tali strumenti; considerato che il Carnevale 2018 cade il giorno 11 febbraio 2018; considerato, altresì, che nel periodo carnevalesco, dunque, dal giorno 8.02.2018 al giorno 14.02.2018, si prevede nel territorio comunale lo svolgimento di diversi eventi a scopo d’intrattenimento, tanto in luoghi privati che pubblici; che nell’ambito dello scenario sopra sinteticamente riferito, gli eventi caratterizzanti ai fini della predisposizione delle misure di ordine e sicurezza pubblica risultano certamente le sfilate di carri allegorici, per le quali, sulla base delle caratteristiche dell’evento medesimo e tenuto conto delle esperienze pregresse, è congetturabile un’ampia partecipazione di pubblico, teoricamente ascrivibile ad alcune migliaia di unità; considerato che l’elevata densità di presenze in un’area circoscritta impone l’adozione di un razionale e coordinato sistema di misure preventive di sicurezza, idonee a contenere e/o contrastare ogni possibile profilo di rischio, di qualsivoglia natura possa essere, individuabile sulla base delle caratteristiche dell’evento, nonché di esperienze analoghe;

considerato che l’eventuale immissione nelle aree più direttamente dedicate agli eventi di che trattasi, dunque al percorso dei carri allegorici, e nelle sue immediate adiacenze:

  • di artifizi pirotecnici (botti, petardi, etc.),
  • di contenitori – siano essi bicchieri, bottiglie o altre tipologie – in vetro, ovvero in metallo o materiali similari,

rappresenta un pericolo concreto per la pubblica incolumità, stante la possibilità che il loro utilizzo o la rottura, anche accidentale, dei contenitori può generare allarme e situazioni di pericolo, senza trascurare, comunque, la loro potenziale idoneità a rappresentare strumento di offesa; ritenuto, pertanto, necessario intervenire a tutela della pubblica incolumità e della sicurezza urbana al fine di prevenire ogni fattispecie e/o comportamento anche potenzialmente lesivo dell’ordinato, civile e sereno vivere sociale, ovvero che possa determinare disagio ed allarme nella società civile e per assicurare la tutela della sicurezza delle persone e delle cose, pur nel rispetto delle tradizioni del periodo; vista l’ordinanza sindacale n. 44 del 07.06.2017, la quale dispone il divieto, in tutto il territorio comunale, nella fascia oraria compresa tra le ore 22.00 e le ore 07.00, di vendere per asporto, o comunque consegnare al cliente a qualsiasi titolo per consumo esterno al locale, bevande contenute in bicchieri di vetro, bottiglie o confezioni in vetro di qualsivoglia tipo o genere; visti gli artt. 50 e 54 del D.Lgs. n. 267/2000 e ss.mm.ii.; visto l’art. 7-bis del D.Lgs. n. 267/2000 e ss.mm.ii.;  vista la L. n. 689/1981 e ss.mm.ii.; visto il vigente O.A.EE.LL. della Regione Siciliana, approvato con L.R. 15/03/1963 n. 16 e ss.mm.ii.; ordina 1)      È fatto divieto in tutto il territorio comunale e nel periodo dalla data di adozione delle presente ordinanza fino al 14 febbraio 2018 di:

  • acquistare, vendere e utilizzare bombolette spray emittenti sostanze imbrattanti e/o urticanti,
  • detenere e utilizzare in luoghi pubblici o aperti al pubblico materie atte a imbrattare persone o cose (bombolette spray, schiume, coloranti vari, farina, uova, polveri pruriginose, creme, etc.);
  • assumere in luoghi pubblici o aperti al pubblico comportamenti che possano turbare la tranquillità delle persone o creare situazioni di pericolo per la sicurezza e l’integrità delle persone e delle cose.

1)      È fatto divieto, altresì, di immettere ed utilizzare, a qualsiasi titolo, lungo il percorso dei carri allegorici e nelle zone circostanti materiali e artifizi pirotecnici (botti, petardi, etc.) e/o contenitori, siano essi bicchieri, bottiglie o altre tipologie, in vetro, ovvero in metallo o materiali similari, comunque potenzialmente suscettibili di diventare pericolo per l’incolumità pubblica e/o strumento di offesa.

2)      Restano ferme le prescrizioni dell’ordinanza sindacale n. 44 del 07.06.2017, nonché il divieto, già a priori esistente, di abbandonare in luogo pubblico contenitori di bevande o contenitori di qualsiasi genere realizzati in vetro o materiale similare soggetto a rottura, che verrà sanzionato anche ai sensi della presente ordinanza.

3)      I trasgressori delle disposizioni contenute nella presente ordinanza saranno puniti con la sanzione amministrativa da € 50,00 a € 500,00 e la sanzione accessoria del sequestro degli oggetti o strumenti illecitamente detenuti, ferma restando, altresì, l’applicazione di ogni altra misura sanzionatoria prevista dall’ordinamento per ciascuna fattispecie di violazione.

4)      Nell’ipotesi di violazione accertata a carico di minori, la sanzione amministrativa pecuniaria disposta dal presente provvedimento sarà applicata ai genitori o al genitore esercente la potestà genitoriale.

5)      Il presente provvedimento sarà pubblicato all’Albo Pretorio online del Comune di Barcellona Pozzo di Gotto e portato a conoscenza della Prefettura-Ufficio Territoriale del Governo di Messina, nonché dei Comandi delle Forze di Polizia presenti sul territorio comunale.