Allerta Meteo, FOCUS su Domenica 25 Febbraio: pioggia in Calabria e Sicilia, forte neve al Nord

Allerta Meteo, Domenica 25 Febbraio irrompe il Burian: temperature in picchiata di 20°C al Nord con autentici blizzard di neve in pianura Padana. Pioggia in Calabria e Sicilia

pioggiaAllerta Meteo- Mancano poche ore all’irruzione del gelido Burian siberiano sull’Italia: arriverà domani, Domenica 25 Febbraio, come ampiamente previsto da oltre una settimana. Oggi, intanto, il weekend è iniziato con temperature molto miti in tutto il Paese, e soprattutto in alcune zone del Nord, dove abbiamo delle impressionanti anomalie di caldo e nulla lascia presagire all’intensa ondata di gelo e neve ormai imminente. Se, infatti, gli attuali +18°C di Siracusa possono rientrare nella normalità del clima siciliano di fine Febbraio, i +9°C di Cortina d’Ampezzo a 1.230 metri di altitudine sulle Dolomiti, i +10°C di Predazzo a 1.050 metri di altitudine sempre sulle Dolomiti, o anche i +11°C di Brescia, Sondrio e Belluno, i +12°C di Pordenone, i +13°C di Merano e i +14°C di Trento tra pianura Padana e fondovalle alpini, o ancora i +17°C di La Spezia in Liguria e di Pisa in Toscana rappresentano una grande anomalia calda per la stagione invernale. E questo caldo anomalo innescherà improvvisi temporali quando, domani, arriverà il gelido Burian. Le temperature crolleranno in modo clamoroso di 20°C in poche ore. Località come Cortina d’Ampezzo e Predazzo domani pomeriggio saranno a -10°C, ma anche in pianura Padana e nei fondovalle alpini dove le temperature attuali sfiorano i +15°C, già nel primo pomeriggio di domani saranno sottozero.

L’irruzione del gelido Burian si caratterizzerà per impetuosi venti di Bora che soffieranno con raffiche di oltre 140km/h su Trieste, ma non solo. Attenzione in tutto il Friuli Venezia Giulia, in Veneto, in Lombardia, Liguria, Emilia Romagna e Toscana, dove sarà una Domenica gelida e tempestosa con raffiche superiori agli 80km/h. Proprio questo vento potrà provocare danni e disagi, ma non sarà isolato. Sarà infatti accompagnato da precipitazioni che si riveleranno nevose fin in pianura Padana già dalla tarda mattinata, con autentici blizzard soprattutto in Emilia Romagna. Nel pomeriggio/sera i fenomeni di maltempo si concentreranno al Centro Italia, e avremo bufere di neve su Marche, Toscana, Umbria, Lazio e Abruzzo.

Si imbiancherà tutto il litorale marchigiano (Ancona compresa). Il capoluogo delle Marche sarà la città più colpita dalla neve in quest’ondata di Burian. In Toscana potrà nevicare fin al piano nelle zone interne e settentrionali della Regione, da quote collinari invece in quelle meridionali. In Abruzzo, invece, la quota neve sarà un po’ più alta (dai 300 metri in su), mentre nel Lazio le precipitazioni risulteranno nevose a partire dai 500–600 metri di altitudine. Infine in Umbria avremo nevicate dai 200 metri di quota nel Nord della Regione e dai 500 metri nell’area meridionale.

Al Sud, invece, sarà una Domenica di maltempo più moderato, senza venti ne’ freddo. Forti piogge colpiranno soprattutto la Calabria nel pomeriggio, ma pioverà anche in Sicilia, Puglia e Basilicata. La neve cadrà sull’Appennino oltre gli 800–900 metri tra Campania, Puglia e Basilicata, oltre i 1.000 metri su Pollino e Sila nel nord della Calabria, oltre i 1.300/1.400 metri nella Calabria meridionale e in Sicilia. Ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale:

 


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE