fbpx

Alitalia: Gubitosi, entro 30/4 scelta migliore offerta, no spezzatino/Adnkronos (2)

(AdnKronos) – E con i potenziali acquirenti il confronto continua. “Vi sono ripetuti incontri con questi soggetti. A volte si creano eccessive aspettative sul singolo incontro o sul singolo soggetto. E’ evidente – sottolinea Gubitosi – che queste cose sono complesse. Valutare una compagnia come l’Alitalia prende del tempo e per noi capire anche quali sono gli obiettivi della controparte e il tipo di assicurazioni che possiamo avere dalla controparte stessa sul futuro di Alitalia”.
E se l’operazione richiede tempo, Alitalia, in questa fase, è nelle condizioni di poterselo concedere visto che i ricavi di Alitalia stanno accelerando nel primo trimestre dell’anno e in cassa ci sono circa 900 milioni. A febbraio, in termini di ricavi da passeggeri, l’incremento è intorno al 4% mentre i ricavi totali sono intorno al 2,5 – 3% in più rispetto all’anno precedente. “Marzo andrà probabilmente ancora meglio perché abbiamo Pasqua. Poi -spiega Gubitosi – questo lo pagheremo un po’ in aprile perché ovviamente Pasqua ce n’è una sola all’anno e quindi spostiamo i ricavi verso marzo, ma in generale il trend è positivo”.
Quanto all’evoluzione della situazione della cassa, ”non so quando è l’ultima volta che Alitalia ha avuto tutti questi soldi perché per fortuna il governo ci ha dotato dei mezzi importanti e quindi al 31 gennaio, ultima chiusura di un mese contabile, avevamo oltre 800 milioni ancora disponibili. Quindi, se uno considera anche il deposito che abbiamo fatto alla Iata, per garantire le nostre performance, di oltre 100 milioni, sostanzialmente i 900 milioni sono ancora lì”.

Adnkronos