fbpx

Agricoltura: Cia verso nuovo mandato guarda a futuro sostenibile

adnkronos-logo

Roma, 21 feb. (AdnKronos) – La VII Assemblea elettiva della Cia-Agricoltori Italiani traghetta l’organizzazione agricola verso il nuovo mandato e sancisce con il suo congresso una fase di rinnovamento per gli Agricoltori Italiani e l’intero settore. Dopo quattro anni di presidenza Scanavino la Cia porta un patrimonio di iniziative intraprese e traguardi raggiunti, rispondenti all’Agenda politica della presidenza che, orientando gli obiettivi sui tre assets Impresa/Territorio/Mercato, ha dato vita nel 2014 a “Il Territorio come Destino”. Un ciclo di approfondimenti tematici prima a cui è seguito un documento, il cui valore risiedeva nel contributo apportato alla Carta di Milano di Expo.
Al centro, l’intento epocale di rovesciare il tradizionale rapporto tra città e campagna, rilanciando il ruolo dei valori e delle identità che germogliano dall’agricoltura, oltre ai prodotti alimentari e ai servizi. Senza tale scatto di visione, non sarebbe stato possibile presentare ad Expo, sei mesi di proposte su temi come: biodiversità, cooperazione internazionale, affermazione di un’agricoltura multiruolo e proiettarsi verso l’idea di una rete mondiale, alternativa alla globalizzazione.
Nella Conferenza economica 2017 “Agricoltura crea valore: Europa/territorio/mercato” la Cia si è impegnata nel sollecitare politiche sui migranti, contrastare i dazi, oltre che i conflitti. Per quanto riguarda il Territorio, motore della filiera alimentare italiana, ha chiesto una maggiore attenzione per le aree interne e le zone terremotate anche in sede di revisione delle politiche Ue.