fbpx

Incontro all’Accademia Internazionale “Amici della Sapienza” di Messina

Incontro all’Accademia Internazionale “Amici della Sapienza” di Messina: Castroreale il Borgo racconta….. Ieri e Oggi

ACADEMIA SAPIENZA ME 00Incontro culturale all’Accademia Internazionale “Amici della Sapienza” di Messina,  per parlare di Castroreale “Il Borgo racconta”…… ieri e oggi. I lavori sono iniziati con i saluti del dott. Elio Calbo, presidente del Comitato Scientifico dell’Accademia, che si è soffermato per introdurre l’argomento dedicato al Borgo nella nostra storia e a presentare la relatrice dell’evento la prof.ssa Mariella Sclafani. “Castroreale carica di storia, con la sua torre e le sette facce, si cambia posto ma Castroreale che si erge sul suo cocuzzolo a circa 400 metri d’altezza, la si vede sempre”, la prof.ssa Sclafani ha aperto una finestra sulla suo Borgo più bello d’Italia. La relazione è stata molto interessante e appassionata, Castroreale Borgo di origine Sicula, raggiunge il suo massimo splendore intorno al 1324 quando Federico II d’Aragona gli concede il titolo di Città Regia e la fregiò del suo stemma reale.  Oggi Castroreale è una importante meta turistica alternativa ai tradizionali circuiti commerciali, attorno alla Torre del Castro, in Piazza delle Aquile, nel Duomo e in tante altre parti del borgo si respira la storia e la bellezza dell’arte. Le Chiese e il suo museo custodiscono opere d’arte di inestimabile valore, che sono riuscite ad attrarre le telecamere della Rai e dal mese di agosto dello scorso anno Castroreale sta vivendo una attenzione mediatica nazionale di assoluto rispetto. La prof.ssa Sclafani, vicepresidente  della Pro Loco Artemisia di Castroreale, in conclusione si è soffermata sulla candidatura di Castroreale  all’evento di Rai Tre “Borgo dei Borghi 2018”, incastonato nel programma Kilimangiaro, le votazioni inizieranno domenica  25 febbraio, basta registrarsi e votare. Le attività di voto online si concluderanno domenica 18 marzo, mentre la finale si svolgerà domenica di Pasqua 1 aprile. L’intervento del giornalista Domenico Interdonato, è servito ad evidenziare la grande valenza delle attività culturali svolte negli anni dalla Pro Loco Artemisia, ad iniziare dal Festival del Jazz fino ad arrivare alle feste religiose con la processione del “Cristo Lungo”, alla “Cena in bianco” e a tanti altri eventi. Interdonato ha concluso affermando che “Oggi Castroreale con le sue bellezze artistiche, paesaggistiche e culturali è una interessante meta turistica, che merita queste attenzioni mediatiche e che in prospettiva può diventare un importante  polo di attrazione per un turismo alternativo”.